Campania

Sepe incontra i detenuti di Secondigliano: c’e’ anche Lavitola

 NAPOLI. L’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, ha celebrato sabato mattina la messa alla vigilia della domenica delle Palme nel carcere napoletano di Secondigliano.

Tra la delegazione di detenuti presenti nella cappella – circa duecento – anche l’ex direttore dell’Avanti, Valter Lavitola, accusato di truffa per la vicenda dei fondi dell’editoria destinati al quotidiano e coinvolto nell’inchiesta sulla presunta compravendita di parlamentari che vede indagati l’ex premier Silvio Berlusconi e l’ex senatore Sergio De Gregorio.

Quando il cardinale Sepe è passato nei viali per raggiungere la cappella alcuni detenuti dalle finestre hanno urlato: “Non vi dimenticate di noi” e “Viva il papa Francesco”. Rivolgendosi ai reclusi, Sepe ha detto: “Cristo sta in questo carcere tra di voi per aiutarvi a portare la vostra Croce”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico