Campania

Lino Romano ucciso per errore: preso il mandante dell’omicidio

 NAPOLI. La squadra mobile di Napoli ha arrestato Giuseppe Montaniera, detto “Pippetto”, ritenuto dagli inquirenti appartenente al clan degli Scissionisti e mandante dell’omicidio di Domenico Gargiulo. Nell’agguato, però, fu ucciso, per errore, Pasquale Romano.

A sparare numerosi colpi di pistola contro “Lino” fu Salvatore Baldassarre, arrestato dalla polizia a Marano di Napoli lo scorso 13 marzo.

Il vero obiettivo dei sicari del cartello Abete-Abinante-Notturno, protagonista della nuova faida di Scampia, quella sera del 15 ottobre scorso era, infatti, Gargiulo, legato al gruppo rivale della “Vanella Grassi”, a cena in una abitazione della zona. Fraintendendo un segnale convenuto, Baldassarre,con la complicità diGiovanni Marino e Giovanni Vitale, anch’essi arrestati, sparò controRomano14 colpi di pistola. Il gruppo di fuoco poi si rifugiò in un fabbricato del Parco Verde di Caivano.

Montenera, dicono i pentiti Carmine e Gaetano Annunziata, i fratelli che hanno permesso ai pm Sergio Amato e Enrica Parascandalo di far avanzare l’indagine, fa parte del “direttorio” che decide nel clan quali piazza di spaccio sottrarre al gruppo avverso e gli eventuali omicidi connessi a questa strategia di riappropriazione del territorio.

Video

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico