Campania

Disoccupato suicida a Napoli: annuncio choc durante convegno Cisl

 NAPOLI. Un disoccupato è morto suicida mercoledì mattina nel suo appartamento a Napoli, nel quartiere Vomero. L’uomo, Francesco Assaiante, di 50 anni, era stato licenziato dal centro di fisiokinesiterapia dove lavorava circa un anno fa.

La notizia del suicidio è stata data dal segretario regionale della Cisl Campania, Lina Lucci, ad un’assemblea del sindacato, a cui era presente il segretario generale Raffaele Bonanni. Il lavoratore sarebbe stato licenziato per motivi disciplinari ed era assistito proprio dal sindacato Cisl.

“Un lavoratore si è tolto la vita. Sono notizie che non dovrebbero mai arrivare. Invito tutti a un momento di riflessione e a stare uniti senza strumentalizzazioni”. Così il segretario regionale della Cisl, Lina Lucci, con la voce rotta dalla commozione ha interrotto l’incontro organizzato a Napoli dal sindacato.

Il segretario generale della Cisl-Fp di Napoli, Salvatore Altieri, ha poi precisato che l’uomo “era disoccupato da un anno, dopo essere stato licenziato da un centro sanitario privato di Napoli, con il quale il sindacato ha già un forte contenzioso aperto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico