Campania

Cosentino andrà in carcere: respinta richiesta di revoca arresto

 CASERTA. I giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere hanno respinto la prima delle due richieste di revoca della custodia in carcere per l’ex sottosegretario alle Finanze, Nicola Cosentino.

La decisione è stata resa nota nel corso dell’udienza del processo in cui lo stesso Cosentino, parlamentare del Pdl ancora per qualche giorno, è imputato per concorso esterno in associazione mafiosa, per presunti favori ai clan in tema di appalti nella gestione rifiuti attraverso il consorzio Eco4. Nel corso della settimana saranno rese note le motivazioni della decisione dei giudici.

La richiesta di revoca della misura era stata avanzata dalla difesa diCosentino(avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro) in considerazione della mancata ricandidatura diCosentino. Sulla richiesta la Procura aveva espresso parere negativo. A questo puntoCosentinopotrà essere arrestato dal 15 marzo, quando è previsto l’insediamento delle nuove Camere.

Attesa per l’altra decisione sul ricorso della difesa riguardante un diverso procedimento in cuiCosentinoè imputato per il finanziamento di un centro commerciale di Casal di Principe.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico