Aversa

Varato il regolamento per il cottimo fiduciario

Paolo SantulliAVERSA. Stop alle ditte di famiglia che si spartiscono lavori pubblici sulla casa comunale. Approvato, infatti, dalla commissione consiliare lavori pubblici, presieduta da Marco Villano, il nuovo regolamento per il cottimo fiduciario, …

… la commissione ha anche sollecitato il sindaco Giuseppe Sagliocco ad avviare l’iter per l’adozione del Puc. Il nuovo regolamento per il cottimo fiduciario, prevede la procedura di preselezione delle ditte che dimostreranno i requisiti richiesti e che secondo criteri di rotazione, trasparenza ed economicità, realizzeranno attività di manutenzione ad edifici od opere di proprietà comunale. Gli importi di questi lavori in economia arrivano ad un massimo di 250.000 euro, iva esclusa.

Gli elenchi prevedono tre fasce: classe prima, da 0 a 20.000 euro; classe da 20.000 a 150.000 euro; classe da 150.000 a 250.000 euro. Come ha precisato Paolo Santulli “rispetto ai precedenti elenchi è intervenuta una radicale ed approfondita richiesta di documentazione per l’accesso”.

Tutte le ditte parteciperanno agli incarichi a rotazione, secondo la posizione negli elenchi delle varie classi, che si compileranno in seduta pubblica, per sorteggio, tra gli aventi diritto. Conclusa l’attività, per raggiungimento dell’importo massimo nella classe di appartenenza, dalla prima ditta in elenco si passerà alla successiva, e così via, fino all’esaurimento degli elenchi.

Lo stesso Santulli ha evidenziato la preoccupazione della Commissione Urbanistica relativamente alla situazione di stallo del Puc, che stando al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, in mancanza di una adozione entro il mese di gennaio del 2014, porterebbe ad un blocco di tutte le attività urbanistiche in città. Per questo, la Commissione ha invitato, ufficialmente, il sindaco ad avviare l’iter.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico