Aversa

La Donna in Africa, evento all’angolo di Cliv

Guna Percussion AVERSA. Continua la missione di Liliana De Cristoforo, componente dei ‘Guna Percussion’ e cultrice della tradizione africana ormai da anni, nei territori casertani, e non solo.

Dopo aver partecipato all’evento organizzato dalla Commissione comunale per le Pari Opportunità di Orta di Atella lo scorso 8 marzo, la De Cristoforo è stata promotrice di un importante evento all’interno del locale l’angolo di Cliv, ad Aversa, tenutosi proprio nella serata dell’8 marzo dal titolo “L’essere Donna in Africa…forza e contraddizione”.

“La salvezza dell’Africa e dei suoi figli – afferma – viene dalle donne africane che rimangono fedeli alla loro fede ovvero essere le custodi della vita e della famiglia. Loro, le donne che, troppo spesso, sono testimoni della sua distruzione delle loro stesse dimore ma che testimoniano nello stesso momento la forza immane nel non abbandonare la casa ed i loro figli anche quando la stessa brucia o quando lo stesso essere donna in una terra difficile diventa quasi un sacrificio. Durante la serata da me organizzata si è affrontato il tema della ‘mutilazione genitale femminile’, tema purtroppo attualissimo ancora oggi e vera piaga di alcuni territori, nonostante in molti paesi cominci ad essere abolita. E la nostra battaglia deve continuare affinché sparisca definitivamente questa orrenda pratica che provoca un danno e un trauma indelebile. Abbiamo videoproiettato immagini di testimonianze di donne africane che l’hanno subita e il discorso ‘denuncia’ di ‘Waris Dirie’, la prima donna somala che ha denunciato l’infibulazione. Il mio impegno continuerà ad essere costante , provando a portare questo tema un po’ ovunque e continuando la sensibilizzazione verso tante forme di pregiudizio, lavorando soprattutto con i giovani. Non a caso la nostra partecipazione all’evento organizzato ad Orta di Atella con l’Itc ‘Gallo’ testimonia attraverso il loro entusiasmo verso la materia ,che loro sono i migliori recettori di questi messaggi ed ecco perché spero di poter continuare questa collaborazione anche in un futuro immediato. Non a caso un ringraziamento particolare va oltre al maestro Gamal anche a Senah Bonaventure Abjoucoude ,componente della suddetta Commissione”.

“Prossimamente – conclude – partiranno corsi di musicoterapia e percussioni per bambini ed incontri e seminari con altri maestri dell’Africa Occidentale per il tema della Danza Afro Tradizionale all’interno del nostro locale aversano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico