Aversa

Gli studenti aversani incontrano i ‘colleghi’ turchi e ungheresi

 AVERSA. Si è svolta la scorsa settimana la tappa aversana del progetto Ciak (‘Charter in action fr the Kulture’), un’idea promossa da Arci Solidarietà che coinvolge gli studenti italiani, ungheresi della città diLevel e turchi della città diAntalya che sono stati ospiti del liceo scientifico ‘Enrico Fermi’ di Aversa.

Un progetto che ha permesso di lavorare e sviluppare il concetto della rappresentanza europea, soffermandosi sui metodi e gli strumenti per realizzare la ‘cittadinanza attiva’. Durante la tappa Aversa, i giovani ed i politici dei tre Paesi partecipanti hanno discusso insieme sui temi del progetto, esaminando metodi di educazione non formale ed individuando strategie europee per migliorare la comunicazione tra i giovani e gli adulti.

All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Giuseppe Sagliocco e il consigliere comunale di Aversa Michele Galluccio (nella foto), l’assessore alle Politiche giovanili del comune di Parma e il professore di storia contemporanea dell’Università di Campobasso Gianni Cerchia.

I partecipanti proseguiranno le attività nei rispettivi paesi di provenienza organizzando ulteriori incontri e raccogliendo tutti i materiali prodotti durante il progetto Il risultato confluirà in ‘B.o.o.k.’, un documento in inglese, turco, italiano e ungherese che sintetizzerà il lavoro svolto, le metodologie utilizzate, i risultati raggiunti e i temi rilevanti per i giovani e per i politici europei su cui continuare a discutere.

Il consigliere Galluccio ha ringraziatole organizzatrici del progetto,Paola Maciariello e Lucia Cesaro,che hanno messo per alcuni giorni Aversa al centro di scambi culturali e di integrazione di giovani di varie nazioni, augurandosi che ci possano essere altre opportunità simili.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico