Aversa

Di Grazia: “Nessuna idea di sfiducia a Dello Vicario”

Di GraziaAVERSA. “Non esiste alcuna sfiducia contro il nostro capogruppo consiliare Gianpaolo Dello Vicario”. Ad affermarlo è Stefano Di Grazia, consigliere comunale del Pdl, che, subito dopo, però, conferma la volontà di parte del partito dell’ex premier Berlusconi di voler sostituire l’avvocato aversano.

“Si tratta solo – afferma, infatti, Di Grazia – di prendere atto della mutata situazione. Quando fu scelto Gianpaolo, io fui tra quello che votò favorevolmente; ritenevamo che potesse rappresentare esaustivamente il gruppo. Da qualche mese, però, il nostro collega di partito riveste anche il ruolo, importantissimo, di vice presidente dell’amministrazione provinciale di Caserta. Si tratta di una carica che ti assorbe, richiede tempo, per cui, ritengo che Gianpaolo debba lasciare per consentire a qualcun altro di interessarsene”.

Lo stesso Di Grazia, poi, rivela che nella “riunione delle urla” di ieri, lui stesso si era proposto per sostituire l’ex esponente di An e aggiunge: “Quando, poi, ho visto che si sono fatti avanti Michele Galluccio e Mario Tozzi, mi sono fatto indietro perché ritengo entrambi più esperti di me e con più esperienza”.

Insomma, dichiarazioni queste dell’amico Stefano Di Grazia che rafforzano, di fatto, anche se non era questo il suo intento, le voci di spaccature in seno al Pdl aversano, anzi, quasi le ufficializzano. A questo punto non si potrà più procrastinare l’intervento del coordinatore provinciale, il senatore Pasquale Giuliano, soprattutto perché Aversa è la più importante città della provincia dopo il capoluogo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico