Aversa

Consuntivo, Sagliocco: “Abbiamo ridotto le spese”

 AVERSA. “L’approvazione del conto consuntivo per il 2012 è un ulteriore passo in avanti verso la redazione definitiva del bilancio programmatico per l’anno in corso”.

Ad affermarlo, dopo che giovedì mattina l’esecutivo di centrodestra ha dato il via libera in giunta al provvedimento di natura non solo contabile, ma anche e soprattutto politica, il primo cittadino Giuseppe Sagliocco che ha continuato: “Dopo il varo del Piano Triennale delle opere pubbliche, avvenuto due settimane fa, ci avviciniamo a rapidi passi verso l’approvazione del bilancio 2013 che ci consentirà di sbloccare anche alcune attività improcrastinabili per la città. Dopo aver ricordato che è stato rispettato il patto di stabilità, essere rientrati dalle anticipazioni di tesoreria e ricomposto i fondi vincolati che erano stati intaccati ad inizio 2012, l’assessore al bilancio Guido Rossi ha sottolineato che ci sono stati pagamenti per 50 milioni di euro a fronte di 55 milioni di entrate, invertendo la tendenza dei primi sei mesi, anche se occorre dire che nel secondo semestre abbiamo ridotto le spese, pur riuscendo a garantire non solo i servizi primari”.

Chiusura, quindi “con un avanzo di amministrazione per poco più di 7 milioni di euro. A differenza di altri anni che erano più cospicui, perché abbiamo prestato attenzione ai residui attivi riducendoli a quelli reali, stralcianto nove milioni e mezzo per vecchi residui tarsu e un milione e mezzo per contravvenzioni oltre a canoni idrici”. E, a proposito di questi ultimi, l’assessore Rossi ha ricordato che sono partite richieste di pagamenti verso i morosi minacciando la restrizione della somministrazione di acqua.

L’approvazione del conto consuntivo 2012 ha anche una lettura più prettamente politica. Nello scorso anno, infatti, per poco più di quattro mesi a “spendere” è stata la precedente amministrazione, quella guidata dall’esponente pidiellino Domenico Ciaramella, la cui attività era stata più volte criticata ed osteggiata proprio da Sagliocco che, poi, giovedì mattina, di fatto, ha approvato anche gli atti del 2012 che era stati messi in pratica dal suo predecessore.

Nel corso della stessa seduta di giunta, l’esecutivo ha anche deliberato la proroga dell’integrazione al salario dei circa cento lavoratori socialmente utili impiegati presso il comune e nell’assistenza domiciliare ai cittadini con gravi difficoltà psicomotorie.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Roma, briscola vietata al centro anziani: “Troppe parolacce” https://t.co/779wQOBYvT

Ostia, Spada: “Mi vergogno per la testata, chiedo scusa” https://t.co/Wf7Jw2m2Ri

Governo M5S-Pd, Fico: “Mandato esplorativo positivo”. Si attende il 3 maggio https://t.co/qIzT8jCUTL

Prevenzione delle malattie oncologiche, incontro a Casa Don Diana - https://t.co/tFMdoNZQbu

Condividi con un amico