Aversa

Cittadinanza onoraria a bambini stranieri: intesa Comune-Unicef

 AVERSA. Firmato nell’aula consiliare del Comune di Aversa il protocollo d’intesa tra il Comune di Aversa e l’Unicef per la definizione di una disciplina comunale in materia di cittadinanza onoraria alle bambine ed ai bambini di origine straniera nati e residenti nel Comune di Aversa.

Sulla scorta di quanto fatto in altri Comuni, su proposta dell’Unicef, e considerando che nel corso di una seduta di Consiglio Comunale della Città di Aversa, tenutasi lo scorso 18 gennaio, è stata discussa tale problematica attraverso una mozione proposta dal gruppo politico Sel volta al riconoscimento simbolico della cittadinanza onoraria, anche a legislazione invariata.

Il sindaco Giuseppe Sagliocco ha voluto fortemente questo protocollo d’intesa e si è impegnato ad introdurre, nel redigendo regolamento in tema di riconoscimento della Cittadinanza Onoraria, una disposizione speciale al fine di promuovere l’uguaglianza tra persone di origine straniera che nascono, vivono, studiano e lavorano in Italia e che sono residenti nella Città di Aversa.

“L’obiettivo di questo protocollo – ha detto il primo cittadino di Aversa – è quello di contribuire a rimuovere gli ostacoli che l’attuale legislazione frappone e che impediscono una concreta e compiuta integrazione verso coloro che vivono nelle nostra Città, frequentano le locali scuole e sono parte integrante della nostra società”.

VIDEO

L’aula consiliare, piena di bambini di numerose scuole cittadine, hanno partecipato appassionatamente alla firma del Protocollo rendendo la giornata una grande festa per i più piccoli. Tra canti, balli e poesie i piccoli alunni hanno salutato con successo la firma del protocollo d’intesa.

“La Città di Aversa – ha detto Emilia Narciso, presidente provinciale dell’Unicef – rappresenta un esempio da seguire. Esporteremo questo modello anche in altri Comuni”.

La collaborazione tra l’amministrazione Sagliocco e l’Unicef non si ferma qui. Sono previsti altri appuntamenti, soprattutto nel mese di maggio, mese che sarà dedicato dall’Amministrazione comunale a numerosi eventi tra spettacolo, cultura e solidarietà.

Alla manifestazione hanno partecipato anche i rappresentanti della Caritas diocesana e del Serra Club che hanno plaudito all’iniziativa. “I bambini sono bambini – ha detto Sagliocco – e non esiste un colore della pelle che li differenzia. Sono tutti uguali. Hanno tutti gli stessi diritti e doveri e vanno tutelati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico