Trentola Ducenta

Liceo Scientifico, Griffo premia gli alunni diplomati

 TRENTOLA DUCENTA. Folla dalle grandi occasioni e tifo da stadio al meeting tenutesi, mercoledì scorso nella sala della biblioteca comunale, dove il sindaco Michele Griffo, …

… ha consegnato a 52 allievi che nel 2012, hanno conseguito il diploma di maturità al liceo scientifico “Enrico Fermi”, sezione staccata di Trentola Ducenta. Una realtà scolastica, fortemente voluta dall’amministrazione comunale e dal sindaco Griffo, che in pochi anni è riuscito a mettere in atto ogni consentita iniziativa, allo stato attuale 2 le sedi sul territorio cittadino, 540 allievi, centinaia di personale del quadro permanente, una vera e propria cittadella dell’istruzione che per efficienza e funzionalità, è ai primi posti della provincia di Caserta, e di tutto il territorio nazionale.

Il sindaco Griffo ha commentato: “Ritrovarsi a fianco a giovani, cha hanno appena conseguito il diploma di maturità è riprovare una emozione, che porta a investire ogni sforzo, per un futuro sempre migliore della vita, dei nostri giovani, che sono l’orgoglio dei genitori,vedono i loro figli crescere e comportarsi bene, e che ricevono dall’istruzione scolastica non solo una buona formazione professionale e culturale, formati per poter sempre meglio comprendere e capire i valori della libertà, del rispetto, dei diritti,dei doveri, per la difesa della dignità, la stessa che devono mettere al centro e alla fine di ogni azione della loro esistenza”. Griffo ha aggiunto: “I giovani non sono vasi da riempire, ma fiaccole da accendere, devono voler bene, all’istruzione scolastica, alla dirigente, al quadro permanete, all’amministrazione comunale, alle parti sociali, e a tutti quanti investono nel loro futuro”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la dirigente scolastica Adriana Mincione: “I genitori ci affidano i loro figli pesa sulla nostra coscienza non solo la loro formazione culturale, ma soprattutto prepararli alla vita, al rispetto delle regole, creando così un rapporto speciale tra la famiglia di origine e la grande famiglia scolastica”.

Premio speciale, da parte dell’amministrazione comunale, con una penna personalizzata, alle cinque ragazze che si sono diplomate con il massimo dei voti 100/100: Rosa Maiale, Immacolata Mincione, Marica Rubino, Michela Villano, Tania Cecere.

Ai 52 neo diplomati, 29 maschi e 23 donne, oltre all’attestato di riconoscenza, è stato donato di un braccialetto agli uominie ciondolo alle donne, oltre al libro ‘Dentro la Giustizia’, scritto dal presidente di sezione del Tribunale penale di Santa Maria Capua Vetere Raffaello Magi, che, intervenuto in diretta telefonica con il sindaco Griffo, ha detto: “La scuola trasmette l’importanza del rispetto delle regole, una educazione che insegna ad essere cittadini consapevoli del valore della legalità. La legalità conviene sempre, e non deve essere solo paura delle sanzioni, ma ci fa stare dalla parte giusta. Essere onesti, partendo dai gesti più semplici non costa affatto e porta grandi vantaggi, oltre a non sporcare la nostra vita”.

Presenti gli assessori comunali Raffaello Marino, Andrea Sagliocco, Saverio Misso, Giuseppe Esposito, i consiglieri comunali Giuliano Pellegrino, Nicola Picone.

di Franco Musto

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico