Orta di Atella

“Canapa”, presentazione del libro di Raffaele Abbate

 ORTA DI ATELLA. Domenica 24 febbraio il Centro Studi e Documentazione “Massimo Stanzione” di Orta di Atella presenterà il libro “Canapa” di Raffaele Abbate, edizioni Melagrana.

L’incontro fa parte del quinto ciclo di Histosophia, seminari di Storia e Filosofia, che il Centro ortese sta energicamente propagandando. Relatori della serata saranno il Presidente del Centro dott. Zaccaria Del Prete, il Prof. Luigi Mozzillo, ordinario presso la facoltà di Teologia di Capua ed il Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Aversa, Prof. Lorenzo Fiorito, l’editrice Vincenza Campagnuolo ed ovviamente l’autore Raffaele Abbate.

Il testo dell’Abbate è fondamentalmente un romanzo storico, ambientato a Frattamaggiore nel primo cinquantennio del ‘900. Il titolo rende omaggio a quell’oro verde che nelle nostre terre atellane era fonte di ricchezza e di sudore, attorno al quale giravano le storie di intere famiglie nonché la stessa economia locale e nazionale. Lo squillo delle sirene nel primo mattino richiamava a raccolta le pettinatrici di canapa, che di buona lena si recavano presso il Canapificio Nazionale di Frattamaggiore e presso i palazzi dei signorotti della canapa, gente che aveva fatto il salto di qualità con la produzione e la commercializzazione dell’oro verde atellano.

L’intreccio tra le singole storie private e la figura del figlio immorale di un signorotto della canapa, fotografano la vita delle nostre terre fino al secondo conflitto mondiale, con un chiaro-scuro che, nonostante tutto, fa rimpiangere i tempi andati. Frattamaggiore, la periferia di Napoli, con i suoi comignoli in fumo, rappresentava la capitale dell’ impero della canapa, generando denaro e borghesia agraria, lavoro e sofferenza. Leggendo le pagine del libro sembra di avvertire ancora lo sfruttamento del lavoro giovanile e di sentire quella mal sanità degli ambienti lavorativi dell’epoca.

Raffaele Abbate ha voluto con questa sua fatica letteraria raccontare ai nipotini la sua vita trascorsa durante l’epoca della canapa, ma soprattutto ha voluto fare omaggio a quelle tante persone che con la loro abnegazione hanno reso il nostro territorio, per un lungo arco temporale, la capitale d’Italia dell’agricoltura, non essendo secondi nemmeno alla civilissima Emilia Romagna. Nel libro sono presenti molte località ortesi, tra cui Casapuzzano e il famoso Ponterotto. La serata potrà essere vista sulle reti web di Atella TV, la Web-TV della cultura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico