Italia

Proposta “choc” di Berlusconi: “Restituiremo l’Imu 2012”

Silvio BerlusconiROMA. “Al primo consigio dei ministri sarà abolita l’Imu sulla prima casa e saranno restituiti i soldi versati nel 2012”.

E’ la “proposta choc” di Silvio Berlusconi, secondo il quale “le famiglieitaliane saranno rimborsate come risarcimento ad un’imposizione sbagliata. Saranno rimborsatE anche le aziende agricole per quanto versato su case e fabbricati ad uso agricolo”. “L’Imu sulla prima casa – ha sottolineato – è il tratto più dissennato del governo tecnico che ha dato il via alla crisi perchè la prima casa non si deve toccare, si è toccato il fattore psicologico che è il primo fattore di crisi”.

“Sarà un atto di ricucitura, un atto simbolico ma concretissimo che apra una nuova pagina che riporti i cittadini ad avere fiducia nello Stato”, spiega il Cavaliere, che, inoltre, parla del suo ruolo in un eventuale governo del centrodestra: “Sarò io, come ministro dell’Economia, a restituire agli italiani i soldi dell’Imu. Se Angelino Alfano mi confermerà al ministero…”.

Ma come sarù coperta l’operazione di restituzione dell’Imu? “Chiuderemo l’accordo con la Svizzera per la tassazione delle attività finanziarie detenute in Svizzera da cittadini italiani: il gettito è una tantum di 25-30 miliardi e poi all’anno un flusso di 5 miliardi”, dice il leader del Pdl. Per quanto riguarda, invece, la copertura strutturale dall’eliminazione dell’Imu, che vale 4 miliardi, Berlusconi prevede una “revisione delle accise sui giochi, sul lotto. Si tratta di un piccolo aggravio di imposta su questi prodotti che non sono di primaria necessità”. “Si tratta, insomma, – spiega – senza aggravi per lo Stato, di utilizzare queste risorse per le famiglie che si vedranno ridare indietro la 13esima. È un grande atto di ricostruzione del clima di fiducia e ottimismo che è indispensabile per questo Paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico