Italia

Incidente Fiumicino, accusa di frode per Alitalia

 ROMA. Proseguono le indagini sull’aereo Carpatair atterrato fuori pista a Fiumicino. Questa volta il procuratore di Civitavecchia, Gianfranco Amendola, ha aperto un nuovo fascicolo su Alitalia.

L’ipotesi di reato è frode in commercio. La nuova inchiesta, infatti, verterà sulla vendita di biglietti da parte di Alitalia per voli poi effettivamente eseguiti da un’altra compagnia aerea, appunto la rumena Carpatair.

Gli accertamenti sono stati disposti dopo che tutti i passeggeri hanno dichiarato di essere convinti di aver preso un voloAlitalia. A seguire le indagini sarà il pm Lorenzo Del Giudice e con lui è stato chiamato a collaborare il Nucleo di polizia giudiziaria della guardia di finanza.

Per quanto riguarda l’indagine sull’incidente gli esperti stanno analizzando il contenuto delle scatole nere. Gli esperti oltre che mettere in chiaro quanto registrato dalle scatole nere dovranno anche tradurre il contenuto di comunicazioni tra la torre di controllo e il velivolo e quelle avvenute all’interno dell’Atr in lingua romena tra i due piloti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico