Italia

Finmeccanica, dall’India stop ai pagamenti

 NEW DELHI. È convocato per mercoledì il cda Finmeccanica sugli incarichi dei manager, dopo l’arresto dell’amministratore delegato Giuseppe Orsi nel caso delle tangenti per elicotteri all’India.

Intanto, New Delhi ha sospeso i pagamenti all’azienda per i 12 elicotteri AW101 acquistati per 556 milioni di euro. L’India non ritirerà più elicotteri fino a quando non sarà terminata l’indagine in corso. È quanto ha fatto sapere a Reuters una fonte del ministero della Difesa indiano.

E Finmeccanica viene congelata in Borsa per eccesso di ribasso in attesa del Cda chiamato a decidere sulla governance. Le azioni del gruppo aerospaziale, al centro dell’inchiesta sulle presunte tangenti, segnano ora un calo teorico del 5%. L’India ha appena annunciato la sospensione del pagamento del contratto per gli elicotteri.

Se l’inchiesta aperta in India proverà che vi è stata corruzione nella vendita di 12 elicotteri di AgustaWestland, “Finmeccanica potrebbe finire sulla ‘blacklist’ e la commessa potrebbe essere annullata”. Lo aveva dichiarato il ministro della Difesa indiano A.K. Antony. Antony aveva ricordato che in passato l’Ufficio centrale di indagini (Cbi) ha indagato in altre operazioni di questo tipo “è sei imprese sono finite sulla lista nera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico