Cesa

Udc: “Accordo Comune-Provincia, Alberghiero non lascera’ Cesa”

 CESA. Il lavoro silenzioso, discreto, di tutto l’Udc di Cesa, ma principalmente dei suoi due eletti nell’Amministrazione Liguori, Cesario D’Agostino e Marco Marrandino, hanno consentito di smascherare quanto il gruppo di minoranza andava affermando.

A differenza di quanto hanno raccontato quelli della minoranza, con manifestini pubblici, accusando l’amministrazione comunale di Cesa e il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, di voler mandare via l’istituto alberghiero da Cesa, con i fatti, l’Udc dimostra il contrario. Perché, oltre alla permanenza a Cesa dell’istituto alberghiero, la Provincia di Caserta, con il suo presidente Zinzi, porterà nelle casse comunali ben 15mila euro annui.
Alcuni di noi, questa notizia già la conosceva dal 26 gennaio, quando in una riunione dell’Udc, a Marcianise, l’assessore alla pubblica istruzione della Provincia di Caserta, dottoressa Cingotti, comunicò al vicesindaco D’Agostino e al presidente del consiglio Marrandino, la decisione di non trasferire da Cesa l’istituto alberghiero, previo pagamento di 15mila euro annui. Giampiero Zinzi, candidato alla Camera dei Deputati, durante la riunione del 2 febbraio scorso, nella sede del suo comitato elettorale a Cesa, ha conferamto la notizia.
Per evitare di concedere il fianco a chi era già pronto ad accusare l’Udc di Cesa di propaganda elettorale, decidemmo, noi iscritti dell’Udc di Cesa, di non pubblicizzare la notizia fin quando il presidente della provincia e il sindaco di Cesa non avessero siglato l’accordo.
Ebbene, oggi possiamo comunicare alla cittadinanza: che l’istituto alberghiero non lascerà Cesa, perché il sindaco e il presidente della Provincia di Caserta hanno siglato l’accordo. Una grande soddisfazione dell’Udc di Cesa, del sindaco Liguori e dell’intero gruppo di maggioranza.
La sezione Udc di Cesa

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico