Palma Campania

“Il Pdl per il condono edilizio in Campania”

 CASAPESENNA. Si è svolto a Villa Literno un incontro promosso dal Pdl e dalla Giovane Italia il cui tema era il condono edilizio.

Forte è stata la partecipazione e l’interesse manifestato dalla società civile che ha evidenziato quanto il problema degli abbattimenti sia sentito sul territorio in questione. L’impegno profuso da tutta la Giovane Italia, dalle sezioni di Casapesenna e Villa Literno che operano sui territori direttamente coinvolti dal problema degli abbattimenti, e l’impegno profuso dal Pdl soprattutto dalle sezioni di Casal di Principe coordinata dall’Avv. Fabio Schiavone, Casapesenna, coordinata dall’Ing. Alessandro Cirillo, San Cipriano d’Aversa, coordinata dall’Avv. Domenico Zippo, e Villa Literno, coordinata dall’Arch. Corrado Caterino, dal consigliere provinciale Ing. Antonio Magliulo e dall’assessore provinciale Francesco Zaccariello, per la riuscita della manifestazione è stato pienamente ricambiato dalla partecipazione della società civile che ha manifestato sensibilità ed interesse verso il tema trattato.

Ad accogliere gli ospiti è stato il Sindaco di Villa Literno Nicola Tamburrino che ha portato i saluti della città. Ci sono stati i saluti dei ragazzi della Giovane Italia di Villa Literno Justin Ucciero e Carla Diana, del coordinatore provinciale del Pdl Sen. Pasquale Giuliano e del vice coordinatore provinciale On. Angelo Polverino.

Poi è stato il turno del dott. Carmine Antropoli che ha sottolineato la necessità di portare avanti la battaglia per il condono edilizio in Campania. Successivamente è intervenuto il dirigente provinciale della Giovane Italia Marco Piccolo il quale ha esposto il problema degli abbattimenti delle case abusive di necessità attaccando duramente Pd, Udc, Monti, Grillo ed associazioni che si sono schierate contro il condono edilizio in Campania, invitando la gente a non votare i piccoli partiti ed a non farsi infinocchiare dai falsi profeti della politica.

A portare i saluti del coordinamento provinciale della Giovane Italia è stato il vice coordinatore Giuseppe Di Lorenzo. Il senatore Carlo Sarro, portabandiera di questa lotta, ha illustrato l’impegno profuso in questi anni per restituire ai cittadini campani l’esercizio di un diritto negato dal centrosinistra. Ha sfatato il falso tabù che la Lega non ha mai votato per il condono, infatti quest’ultima l’ha fatto due volte e chi ha bloccato tutto sono stati, una volta il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed un’altra volta è stata una furbata di Rosy Bindi.

In merito al condono edilizio in Campania ha illustrato anche il comportamento del Governo Monti che ha concesso la sanatoria edilizia al Veneto, all’Emilia ed alla Lombardia negandola ancora una volta alla Campania. Ha evidenziata la necessità per il popolo italiano di non farsi rappresentare da chi organizza i vaffa-day perché non si governa con i vaffa e che in quelle liste sono candidati per la quasi totalità persone provenienti dall’estrema sinistra.Il suo impegno in difesa della casa continuerà nella prossima legislatura, andando oltre la riapertura del condono edilizio del 2003 presentando disegni di legge che possano permettere di salvare le case abusive di necessità costruite anche successivamente a quella data.

La parola poi è stata data a Raffaele Cardamuro, il quale insieme a Giuseppe Comentale anche egli presente alla manifestazione, sono candidati nelle liste del Pdl in rappresentanza dei comitati antiabbattimenti per la difesa della casa. Ha chiuso la manifestazione il coordinatore regionale del Pdl Campania Nitto Palma che ha sottolineato in modo particolare la necessità di salvare non solo le case costruite prima del 2003 con la riapertura dei termini del condono edilizio ma anche quelle abusive di necessità costruite successivamente. Si è verificata l’assenza dell’onorevole Alessandra Mussolini che causa impegni ma che ha assicurato la sua visita in queste zone il prima possibile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico