Aversa

Parco Grassia, Sagliocco incontra i residenti

 AVERSA. Incontrare la cittadinanza nei punti nevralgici del territorio e dove l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco, è intervenuta con lavori di riqualificazione.

Domenica la prima tappa di questo tour cittadino al parco Grassia. “Abbiamo cominciato con la passeggiata per la Città presso il Parco ‘Ninì Grassia’ dove abbiamo incontrato i residenti della zona per illustrare quanto fatto fino ad oggi, per coinvolgerli nella gestione del parco e per ascoltare le loro proposte”, ha spiegato il sindaco Sagliocco, che ha aggiunto: “Ogni domenica mattina faremo una tappa in una zona diversa della Città e domenica prossima toccherà all’ex macello”.

Riguardo il parco Grassia, poi, il primo cittadino ha fatto una cronistoria ai residenti presenti, spiegando loro quanto accaduto fino ad oggi. “In primis, però, – ha sottolineato – voglio dare atto ai lavoratori del Comune del settore verde del lavoro svolto. In pochissimo tempo hanno reso fruibile il parco Grassia provvedendo al taglio del verde e degli alberi incolti e rimettendo in sesto tutta l’area. I lavoratori del settore verde hanno tagliato arbusti e verde incolto”. La dimostrazione sono le 14 tonnellate di rifiuti biodegradabili che la Senesi, società che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in città, ha provveduto a raccogliere al Parco Grassia e smaltire nelle sedi deputate.

Ma non solo. “In appena due mesi – ha detto il sindaco – abbiamo bonificato e reso fruibile l’area del Parco Grassia, un’area che è stata oggetto di interventi migliorativi importanti. Appena insediatoci, subito mi sono attivato per l’apertura del parco Grassia facendo realizzare lavori di bonifica il tutto a costo zero considerando che tali lavori sono stati effettuati da operatori del comune diretti daDiego Dianae daPaolo Andreozzi. Ulteriori interventi di pulizia, poi, sono stati posti in essere dalla Senesi con i suoi dipendenti. Tali lavori hanno fatto sì che fosse riconsegnato alla Città in una condizione di fruibilità il parco, cosa che sembra abbastanza apprezzata dalla cittadinanza. Inoltre, per una cifra pari a circa 2mila euro è stato ripristinato il quadro elettrico che era stato divelto”.

Poi la storia del parco. Finanziato con fondi comunitari all’interno del Programma Urban Italia, la realizzazione è costata circa 258mila euro. I ribassi d’asta, pari al 34%, sono stati quasi tutti riassorbiti nelle varianti dell’opera. Il parco è stato ultimato nel 2008 ma nell’anno successivo è stato interessato la lavori di qualificazione per una somma pari a 24mila euro. “L’intervento – si legge nella determina del 2009 – si annovera tra quelli che pongono l’accento sulla valorizzazione dei luoghi che caratterizzano la nostra Città ed invocano, implicitamente, il rispetto, la tutela e la conservazione degli stessi da parte di tutti i cittadini. L’intervento è dettato dal fatto di allestire un’area per uso pubblico, attualmente allo stato di un campo sterrato, con arredo urbano, piantumazione, illuminazione e attrezzature ludiche per bambini”.

Dal 2009 a dicembre 2012, poi, l’incuria ed il passar del tempo l’hanno fatta da padrone. “Proprio il tempo ci ha consegnato – ha ribadito Sagliocco – un parco al cui interno erano presenti tanti arbusti ed erbacce. E dalla loro eliminazione siamo ripartiti per riconsegnare il Parco Grassia alla città”.

Sagliocco poi ha annunciato: “Entro fine mese saranno piantumati 800 alberi che arriveranno, a costo zero, dalla Regione Campania. In un’ottica di collaborazione istituzionale abbiamo chiesto ed ottenuto alberi e piante per i parchi pubblici. Il Cesa – centro di sviluppo agricolo – proporrà un’attività di consulenza sullo stato fitosanitario degli alberi presenti sul territorio comunale promuovendo un coinvolgimento del personale comunale addetto a tale servizio anche mediante percorsi formativi volti a migliorare l’efficacia degli interventi da realizzare nel settore”.

“La struttura del parco Grassia, – ha concluso il sindaco – quindi, oltre ad essere stata ripresa nelle dimensioni attuali sarà migliorata. Tali miglioramenti sono stati già programmati e prevedono l’allestimento di giostrine per i bambini, il ripristino del verde e la piantumazione di alberi”. L’incontro è stato accolto favorevolmente dai residenti della zona che hanno colloquiato con il primo cittadino ed hanno assicurato la loro fattiva collaborazione per migliorare sempre più l’area verde.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico