Aversa

Itcs “Gallo”, una scuola al passo coi tempi

Vincenza Di RonzaAVERSA. Una scuola al passo coi tempi e che interagisce con le realtà locali. L’istituto “Gallo” di Aversa, diretto dalla professoressa Vincenza Di Ronza, neo Dirigente Scolastico dello storico Itcs “Alfonso Gallo” di Aversa, …

…insieme al corpo docente ha varato un programma di attività che vedrà la storica “ragioneria” normanna destreggiarsi tra rappresentanti dell’Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza, mondo accademico e dottori commercialisti.

Dopo vari anni di guida dell’Istituto Comprensivo “Pascoli” di Gricignano, la professoressa Di Ronza, lo scorso mese di settembre ha avuto affidata la direzione dell’Itc Gallo, succedendo al professor Gennaro Cristiano, collocato a riposo dopo aver diretto la Scuola per circa 20 anni. Sin dai primi giorni della nuova dirigenza è stato palese un certo cambiamento di rotta che ha visto diversi docenti molto più attenti e partecipi alla vita scolastica. Infatti, dopo pochi mesi, grazie all’intervento di tanti, che, con varie competenze e professionalità, si sono impegnati ben oltre il dovuto e ben oltre i compiti istituzionali, con l’attenta regia istituzionale della preside Di Ronza, si è addivenuti ad importanti risultati che porteranno, di certo, il “Gallo” all’avanguardia nello studio e nella comprensione delle discipline giuridico amministrative e del marketing.

Ma andiamo a vedere, più da vicino, la programmazione a breve e medio termine. Si è partiti dall’esame della situazione attuale che, senza ombra di dubbio, ha fatto registrare, negli ultimi anni, un calo delle iscrizioni all’antica e prestigiosa Scuola Commerciale del Territorio.

Le motivazioni individuate sono state classificate in due diversi filoni: quello naturale, dovuto ad un decremento demografico del territorio; e quello di interesse, che nel recente passato, ha fatto registrare una diminuzione degli iscritti che, in buona sostanza, non ha più dato credito a quanto l’Istituzione proponeva ed offriva. Partendo da questo stato di cose, sono stati individuati i settori e gli ambiti da potenziare per ottenere un diretto e più coinvolgente interesse da parte dell’utenza.

La nuova metodologia che la preside Di Ronza vuole realizzare prevede una continua osmosi di conoscenza che dal teorico diventa pratico, per cui la lezione frontale del docente, soprattutto nelle discipline caratterizzanti il tipo di studio, viene integrata da un “esperto” che introdurrà, quasi come un tutor, gli allievi nella realizzazione pratica di quanto appreso. Ecco allora il contenuto di massima ed a grandi linee delle iniziative programmate e già in avanzata fase di realizzazione.

Protocollo d’intesa con la Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate
È appena stato sottoscritto e prevede una serie di incontri che i dirigenti dell’Agenzia delle Entrate avranno con gli allievi su tematiche di natura “fiscale”. Le visite che la Dirigenza dell’Agenzia farà al Gallo, saranno, poi, restituite dagli allievi che parteciperanno ad almeno a due stages presso gli Uffici Territoriali di Aversa.

L’insieme delle iniziative programmate ha l’obiettivo di diffondere la cultura contributiva, intesa come “educazione” alla concreta partecipazione dei cittadini alla realizzazione e al funzionamento dei servizi pubblici, cercando di favorire sempre più l’inserimento degli studenti nella vita sociale e nel mondo del lavoro. Fondamentale per questo scopo risulta l’attività di informazione della materia fiscale anche nell’ottica del ruolo dei giovani quali futuri contribuenti.

Nella settimana dall’11 al 16 febbraio, saranno calendarizzati i primi incontri con le tematiche specifiche da affrontare.

Protocollo d’intesa con l’Ordine dei dottori commercialisti
“Nasce dal convincimento dell’opportunità di un rapporto coordinato e programmato fra il mondo della scuola e quello professionale allo scopo di consentire ad ambedue i sistemi di utilizzare le reciproche conoscenze e competenze didattico tecnico e scientifiche”. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato tra il Consiglio dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Caserta e la dirigente scolastica Di Ronza.
Il protocollo prevede oltre ad incontri monotematici di approfondimento, anche un tirocinio presso gli studi professionali che rappresenta un valido strumento formativo degli studenti consentendo loro di maturare un’esperienza pratica nel mondo del lavoro, di applicare concretamente le conoscenze teoriche acquisite, di conoscere la struttura organizzativa di uno studio professionale, di verificare la validità dei propri comportamenti relazionali, di riconsiderare i propri interessi ed aspettative professionali; di arricchire il proprio curriculum-vitae e di conseguire crediti formativi per il percorso scolastico”.
Per questo, il protocollo prevede che il tirocinio di formazione e di orientamento svolto presso uno studio si configuri come completamento del percorso formativo di soggetti che frequentano il corso di studi per il conseguimento del diploma di maturità tecnico-commerciale. Il tirocinio, inoltre, è stabilito nella convenzione, ha lo scopo di realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Il primo immediato impegno scaturito dal protocollo sottoscritto è rappresentato dai due momenti di incontri che il dott. Pietro Raucci terrà con gli allievi delle quinte classi, sia della sede Centrale che di quella Associata di Orta di Atella.

Protocollo d’intesa con la Facoltà di Economia e Commercio di Capua
È in corso di perfezionamento un particolare protocollo d’intesa con al Facoltà di Economia e Commercio di Capua. Qui l’intento è quello di ben orientare gli allievi particolarmente interessati alla preparazione per lo svolgimento della libera professione di dottore commercialista, agevolando, per quanto possibile, il loro percorso di scelta, da realizzarsi con maggiore convinzione e consapevolezza.

Sono, poi, in corso di perfezionamento vari protocolli d’intesa con Enti ed Istituzioni.

Tra essi di particolare interesse istituzionale rivestono quelli con il Comando Territoriale Gruppo Carabinieri, con il Comando della Compagnia della Guardia di Finanza e con la Polizia di Stato. La formazione di un cittadino, per quanto possibile, esemplare, ligio ai doveri, consapevole dei propri diritti, ma anche e soprattutto dei propri doveri, libero da condizionamenti, non avvezzo alla pratica delinquenziale, capace di ribellarsi all’abuso ed al sopruso, rientra, certamente, nei compiti istituzionali della Scuola di oggi.

Con il continuo contatto con i Tutori della legalità sarà più facile ed agevole formare “buoni cittadini”.

Di non secondario interesse è il protocollo d’intesa in via di perfezionamento con al Diocesi di Aversa e con la Caritas Diocesana per la diffusione delle attività legate al mondo dell’educazione degli adulti e della solidarietà civile e sociale.

Per questo ultimo aspetto si sta anche perfezionando un protocollo con la vicina sede del Cottolengo di Trentola Ducenta.

L’intento è quello di diffondere tra gli allievi una cultura della solidarietà e della capacità di attenzione verso chi è in situazione di bisogno, svantaggio o, genericamente, di povertà.

Al fine di diffondere maggiormente, tra gli allievi, una adeguata cultura d’azienda, sono in via di calendarizzazione specifici incontri con il mondo delle professioni, degli industriali e delle banche.

L’insieme delle iniziative programmate non potrà non avere ricadute formative specifiche e di settore sugli allievi che, necessariamente, dovranno acquisire, con la conoscenza teorica, anche la capacità pratica di fare e fare bene.

Allora non ci resta che augurare buon lavoro alla Preside Vincenza Di Ronza con il suo staff e con l’intero Collegio dei docenti tutto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico