Aversa

Indennità di carica, contenzioso tra Comune e Amoroso

 AVERSA. Il Comune paga con ritardo l’indennità di carica di assessore per il mese di aprile 2012 e lui cita l’amministrazione comunale.

Protagonista di questa vicenda l’ex assessore alle attività produttive:CarloAmoroso. In giunta l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco ha provveduto a costituirsi in giudizio, attraverso l’avvocato Domenico Pignetti, per resistere alla domanda dell’ex assessore Amoroso. Questi i fatti esposti nell’atto di citazione proposto dall’ex assessore Amoroso attraverso il praticante avvocato Antonio Amoroso.

“Sebbene l’amministrazione comunale venisse compulsata prima in data 28 settembre e poi nuovamente in data 31 ottobre altro non si otteneva se non l’invito a desistere dall’intraprendere ulteriori azioni nei confronti dell’amministrazione”.

“Spirati i termini concessi con le diffide e messe in mora in cui veniva indicato chiaramente l’allocazione di tutti i costi in capo al debitore in caso di reiterata inadempienza, al creditore, altro non rimaneva che agire giudizialmente. Difatti, questo provvedeva, a mezzo del proprio procuratore, a depositare apposito ricorso per decreto ingiuntivo presso l’ufficio del Giudice di Pace di Aversa in data 22 novembre”. “Prima dell’emissione del decreto ingiuntivo, che è avvenuto ad opera del giudice Jeradi il 31 dicembre, il Comune di Aversa, in data 14 dicembre, ha provveduto a bonificare la somma”.

Oggi l’ex assessore chiede al Comune di Aversa 494,71 euro, il cui ammontare veniva determinato così come disposto in sede giudiziaria dal giudice Jerardi in occasione dell’emissione del decreto ingiuntivo richiesto prima del pagamento.

L’udienza, prevista per il prossimo 29 marzo, avrà come oggetto la richiesta, da parte di Amoroso di 494.71 euro oltre che il pagamento delle spese, competenze professionali e al rimborso forfettario delle spese generali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico