Aversa

Cancelletto della ‘Parente’, Galluccio alla dirigente: “Aperti al confronto”

GalluccioAVERSA. Non si fa attendere la replica di Michele Galluccio alle parole della dirigente della scuola primaria “Parente” che ha criticato l’interessamento del consigliere del Pdl ed ex assessore alla pubblica istruzione nella vicenda segnalata dal comitato di genitori rappresentato da Giuseppe Guerra.

Per difficoltà logistiche, esposte al consigliere, Guerra. a nome del comitato chiedeva, cosa che sarebbe stata concessa in passato, l’apertura di un cancelletto di accesso alla struttura, posto dove via Ada Negri incrocia via Vittoria Colona, affermando di aver domandato da mesi un incontro con la nuova direttrice dell’istituto per esporre il problema ma senza successo. La dura la replica della dirigente ha imposto la risposta all’ex assessore.

“Dopo avere appreso la risposta della dirigente Ferrara – afferma Galluccio – da volantini distribuiti ai genitori degli allievi della scuola ‘Parente’ eriletto l’articolo sull’apertura del cancelletto a cui fa riferimento la stessa, che non aveva niente di critico nelle miedichiarazioni, mi corre l’obbligo precisare alcune cose e inesattezze”. “Personalmente, – continua – rispetto il ruolo che ha ogni dirigente scolastico ma, allo stesso tempo, ritengo che occorra lo stesso rispettoper chi ricopre un ruolo da pubblico amministratore eletto dai cittadini”.

“Fatta questa doverosa premessa, devo ribadire – dice Galluccio – che l’assessore Nicla Virgilioera stata informata della vicenda e che la delega al mio operato è arrivata unicamente dai cittadini che mi hanno eletto per portare avanti le loro istanze e le loro problematiche e trovare le soluzioni”. “Entrando nel merito del famoso cancelletto si può notare, – osserva Galluccio – anche dalle foto pubblicate sulla stampa, che non è fatiscente, però, di sicuro, ogni cosa si può migliorare. Ovviamente questo vale anche per il percorso pedonale che deriverebbe dalla sua eventuale apertura”.

“Un percorso – continua Galluccio – che può essere messo in una maggiore sicurezza anche grazie ad un percorso alternativo che è stato visionato e individuatoda me e dall’assessore ai lavori pubblici Elia Barbato, dopo essere entrati nel plesso regolarmente annunciati ed autorizzati come sanno bene i bidelli che ci hanno fermato all’ingresso consentendo l’accesso solo dopo aver contattato la responsabile”.

“Sicuramente– osserva ancora Galluccio – si potrebbe migliorare l’accesso dal cancelletto con dei lavori di ampliamentoe con un sistema di videosorveglianza. Potrebbe essere una soluzione per migliorare l’accesso alla scuola visti gli atavici problemi di traffico viariosu via Corcione per la presenza di altre strutture pubbliche quale il tribunale”.

“Il denaro pubblico di certo non viene sprecato quando – ricorda l’ex assessore – sono spesi per risolvere le problematiche segnalate dai cittadini e dai dirigenti scolastici. “Il loro impiego in questa direzione – aggiunge Galluccio –non è da sbandierare come un vanto sia quando si usano per fare installare un citofono, che avevo citato solo per confermare un dato di fatto, sia quando servono, come accaduto, su un impegno mio e dell’assessore Virgilio per disporre l’acquisto di strumenti musicali chiesti per la scuola media ad indirizzo musicale dalla stessa dirigente”.

“Una regola fondamentale della democrazia è quella del confronto ealla dirigente rivolgo l’invito – conclude Galluccio – che in qualsiasi momento è possibile confrontarci per trovare effettivamente una soluzione sia al problema del cancelletto che altre problematiche in atto nel plesso per programmare le soluzioni, prevedendone la spesa nel redigendo bilancio di previsione, mettendo da parte ogni polemica che non fa bene a nessuno alle istituzioni che rappresentiamo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico