Orta di Atella

Itc “Gallo”, riprendono le lezioni: ringraziamenti all’amministrazione

 ORTA DI ATELLA. Lunedì 21 gennaio sono riprese le lezioni all’Istituto Tecnico Commerciale “Gallo”, sede associata di Orta di Atella, chiuso tre giorni per lavori di tinteggiatura fatti eseguire dall’ amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Brancaccio.

“In tempi nei quali è sempre più difficile rendere concreto ciò che si ritiene comunemente giusto, l’impegno dell’amministrazione comunale ortese merita di essere sottolineato ed apprezzato dall’intera comunità non solo scolastica”, afferma la professoressa Teresa Commone, fiduciaria della sede Associata, anche a nome della dirigente Vincenza di Ronza, del Consiglio d’Istituto, dei genitori e di tutti gli insegnanti, che esprime “vivo apprezzamento per la tempestività con cui il sindaco Brancaccio è riuscito unitamente alle istituzioni comunali a provvedere a risolvere i problemi più volte denunciati all’amministrazione provinciale, organo competente per le scuole Superiori e mai sinora presi in debita considerazione”.

“Questa attenzione e sensibilità manifestata, – continua Commone – dimostra che la scuola è considerata davvero una priorità, un investimento importante, un arricchimento per il territorio. Viene rivolto quindi un sentito ringraziamento al sindaco e a tutta la giunta per aver ascoltato le nostre accorate richieste”.

Da lunedì 21 gennaio a Giovedì 28 febbraio è possibile anche effettuare presso l’istituto l’iscrizione online alle prime classi degli alunni. L’istituto mette a disposizione dei suoi alunni un insieme organico di offerte formative peraltro recentemente ampliate: Offerta formativa relativa al profilo professionale indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”; Offerta formativa relativa al profilo professionale indirizzo “Marketing Internazionale e Turismo”.

L’Itc “Gallo” offre agli studenti uno studio qualificato, nel quale si coniugano modernità, professionalità, tradizione; una metodologia di studio che favorisce l’autonomia, attività culturali e sportive di vario genere, collegamento con l’Università ed il mondo del lavoro, interventi di potenziamento e di integrazione del curricolo; visite guidate didattiche, gite,viaggi di istruzione; attività di recupero e sostegno; Progettualità consapevole in collaborazione con una pluralità di soggetti (enti pubblici e privati agenti sul territorio).

“Vi aspettiamo e siamo a vostra disposizione per rispondere alle vostre domande e fornire ogni opportuno ausilio per l’iscrizione dei ragazzi”, conclude la professoressa Commone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico