Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Sequestrati beni per 10 milioni a clan Perreca-Delli Paoli: anche coop a Roma

 RECALE. Beni mobili e immobili per un valore di 10 milioni di euro riconducibili al clan Perreca-Delli Paoli operante nel Casertano, sui territori di Recale e dintorni,e alleato dei Casalesi sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Napoli.

L’operazioneè il proseguimento di quella effettuata lo scorso 13 dicembre che aveva portato al sequestro di 7 società di capitali nonché di beni personali intestati ai fratelli imprenditori Antonio e Alessandro Acconcia ed alle rispettive consorti per un importo di circa 35 milioni di euro.

Dalle indagini è emerso che la malavita casertana aveva costituito a Roma con una società consortile con sede in centro, come si evince dalprovvedimento, firmato dal giudice Raffaello Magi, con cui èavvenutoil sequestro della Facility Cooper. Si tratta di una società cooperativa che risulta costituita il 29 luglio 2009 e operativa dal 10 maggio 2010, con capitale di 99 mila euro.

Le indagini economico-patrimoniali nei confronti degli imprenditori Acconcia, due fratelli originari di Recale ritenuti vicini al clan Delli Paoli-Perreca (sono i nipoti di Antonio Delli Paoli), hanno portato all’emissione dei relativi provvedimenti ablativi in applicazione della normativa antimafia delegate dalla Dda della Procura della Repubblica di Napoli. Così i finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno eseguito un provvedimento di sequestro patrimoniale di beni mobili e immobili tra Carinaro, Roma e Vasto.

Leggi anche

Camorra, sequestrati beni per 35 milioni a imprenditori vicino ai casalesi di Redazione del 13/12/2012

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico