Lusciano

Mostra-mercato: il ricavato alla Scuola Madre Teresa

 LUSCIANO. E’ stato devoluto a sostegno del progetto “Scuola Madre Teresa” in India, il ricavato della mostra mercato dei lavori realizzati dagli utenti del centro sociale polifunzionale per disabili di Trentola Ducenta, finanziato dall’Ambito C08.

Tutti coloro che seguono assiduamente le attività del centro, infatti, hanno così messo in vendita le loro creazioni artistiche, contribuendo fattivamente al fine nobile dell’iniziativa. Nel centro polifunzionale in via Bovaro a Trentola Ducenta, da anni (l’inaugurazione c’è stata l’undici giugno 2009) vengono promossi interventi finalizzati a garantire alle persone con disabilità una buona qualità della vita. Partecipano ai laboratori tutti coloro, di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che risiedono nei sette comuni dell’Ambito: Lusciano (capofila), Parete, San Marcellino, Trentola Ducenta, San Cipriano D’Aversa, Villa di Briano e Villa Literno. Il servizio, ripartito nello scorso mese di aprile, ha coinvolto nel 2012 oltre trenta utenti, impegnati nelle seguenti attività laboratoriali: di manipolazione (Argilla, gesso, das, fimo), di falegnameria, di informatica, di fotografia e creativo (decoupage – materiali riciclati – pittura – sughero).

Il venerdì è stato dedicato al cineforum e all’animazione (balli – karaoke – giochi, ecc. ecc.). Gestita dal Consorzio di cooperative sociali Sinergia, che ha vinto la gara d’appalto dell’Ambito C08, la struttura si avvale di alcune figure professionali: uno psicologo, sei operatori socio-assistenziali, un sociologo, un educatore, un animatore sociale e un assistente sociale.

 Fondamentali, ai fini della buona riuscita di tutte le iniziative, l’apporto in termini di idee del coordinamento istituzionale e dell’Ufficio di Piano e la collaborazione dei Servizi Sociali Professionali e del Segretariato Sociale dei Comuni. Tra gli obiettivi principali del centro sociale polifunzionale figurano: la realizzazione di un progetto individualizzato che proponga interventi socio-assistenziali e psico-relazionali, articolandoli e integrandoli tra di loro in maniera unitaria in un’ottica di promozione del benessere della persona; il soddisfacimento dei bisogni delle persone che necessitano del servizio diurno: bisogno educativo, bisogno assistenziale, bisogno di autonomia, bisogno relazionale, di socializzazione e di integrazione sociale e bisogno di scoprire, manifestare e mantenere l’identità di persona adulta; l’incentivazione della diversificazione degli interventi al fine di aumentare la flessibilità della rete dei servizi nel rispondere al mutare dei bisogni della persona disabile; lo sviluppo delle capacità occupazionali e il loro potenziamento in rapporto alle attitudini personali, mediante la promozione delle potenzialità e delle abilità della persona sul piano cognitivo, relazionale, sociale, creativo. Il servizio trasporto degli utenti da casa al centro e viceversa – con due autisti a disposizione – al mattino viene organizzato in due giri. Il primo è effettuato dalle 7.45 alle ore 8.30; il secondo dalle 8.30 alle 9.

Il percorso effettuato è il seguente: San Cipriano – Villa Literno – Villa di Briano – San Marcellino – Trentola Ducenta – Parete-Lusciano. Il centro è coordinato da Daniela D’Angelo e, per l’Ufficio di Piano, dal coordinatore Ernesto Di Mattia e dal sociologo Angelo Mottola.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico