Lusciano

Emergenza rifiuti, in campo “Terra Nostra”

Terra NostraLUSCIANO. Noi del movimento politico sociale “Terra Nostra” da tempo ormai cerca di trovare soluzioni alla problematiche di Lusciano che giorno dopo giorno rendono invivibile la città.

In particolare, è da tempo che prospettiamo soluzioni condivise dalla maggior parte dei cittadini, in merito alla raccolta dei rifiuti che continua a non funzionare correttamente. Infatti, pochi giorni fa, dopo numerosi incontri chiesti al commissario, si è giunti ad una risposta pur troppo non piacevole. Durante il corso del colloquio, avuto tra coordinatore il movimento “Terra Nostra”, Luigi Abate, e il commissario prefettizio è emerso che Lusciano, essendo un comune al di sotto dei 15000 abitanti non può recedere dal consorzio unico di smaltimento rifiuti, anche se questo è colpito da misure fallimentari avuto una proroga di sei mesi dal Governo.

Il movimento precisa che, dopo le spiegazioni avute, non si fermerà al commissario ma continuerà a chiedere spiegazioni alla provincia e alla regione e gli organi competenti per portare avanti la battaglia per il miglioramento delle condizioni igieniche urbane.

Inoltre, stiamo valutando la possibilità sempre più vicina, di presentarci alla prossime amministrative con una lista autonoma fatta di persone giovani e volenterose, che hanno a cuore il proprio territorio mettendo al primo posto gli interessi collettivi è non i propri.

Movimento “Terra Nostra”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico