Italia

Fiat Pomigliano: operai incatenati ai cancelli

 NAPOLI. “Mancate prospettive occupazionali in vista della scadenza della cassa integrazione”.

Queste le motivazioni che hanno portato quattro operai dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco (Napoli) ad incatenarsi ai cancelli della fabbrica dove si produce la nuova Panda per protestare.

Insieme a loro si sono aggiunti anche alcuni cassintegrati che chiedono di ritornare a lavorare. “Siamo solidali con i colleghi ancora in cig – hanno spiegato, invece, i 18 della Fiom che hanno raggiunto i quattro per portare la loso solidarietà – perchè vogliamo tutti quanti chiarezza sul futuro.

La nostra e la loro condizione è legata a stesso filo. Chiediamo un tavolo nazionale affinchè si chiarisca futuro di tutti i cassaintegrati in attesa di essere assunti in Fip”.

Intanto, nella tardo pomeriggio di venerdì i manifestanti hanno deciso di sospendere la protesta in attesa di risposte da parte dei sindacati, ai quali chiedono la convocazione di un’assemblea.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sarno, sequestrati 332mila pacchetti di sigarette di contrabbando - https://t.co/u4rP9O9tM6

Marano, sequestrata piantagione di marijuana: un arresto - https://t.co/ihB1pKSW4b

Napoli, nuova "stesa" di camorra: 13enne ferito durante raid contro sala scommesse - https://t.co/93GddbvST5

Condividi con un amico