Italia

Cosentino ironizza: “Ma quante foto per un impresentabile!”

Nicola CosentinoNAPOLI. “Tutte queste foto per un impresentabile”. Lancia una battuta pungente ai fotografi che lo aspettavano per la conferenza stampa Nicola Cosentino, il coordinatore campano del Pdl escluso dalle liste del partito.

Cosentino è stato preso d’assalto dai fotografi e la conferenza stampa è stata rinviata al pomeriggio di martedì, alle ore 14. La sala in cui è stata organizzata al sua conferenza stampa era al limite della capienza. Al suo arrivo, Cosentino è stato accolto dall’incoraggiamento dei suoi sostenitori. Nella ressa un fotografo è caduto a terra.

Dopo aver lasciato la sala in cui era prevista la conferenza stampa, Cosentino ha raggiunto un altro salone al piano terra dell’albergo. Con lui ci sono pochi fedelissimi e alcuni colleghi di partito fra cui i deputati Amedeo Laboccetta, Enzo D’Anna, il senatore Cosimo Sibilia e l’assessore regionale ai Trasporti, Sergio Vetrella. Porte chiuse e all’esterno giornalisti e curiosi.

Secondo indiscrezioni, Cosentino, pur dichiarandosi amareggiato, dovrebbe annunciare che resterà nel Pdl, a disposizione del partito. Si è sentito tradito. Ma Sandro Bondi, coordinatore del Pdl, prevede che “non ci saranno vendette, se conosco bene Cosentino la conferenza stampa non sarà occasione per uno sfogo. E’ stato un vertice che ha dovuto assumere decisioni importanti, necessarie, ma dolorose. Dovevamo dare al Paese un segno profondo di cambiamento della politica e anche i nostri elettori capiranno”.

“Dovevamo farlo è stata una molto scelta dolorosa” ha detto Silvio Berlusconi a Studio Aperto, in un’intervista-fiume di 12 minuti, parlando della chiusura delle liste del Pdl. “Non temo contraccolpi nei vari livelli locali. Abbiamo dovuto chiedere a nostri amici, colleghi, di rinunciare ad essere presenti nelle liste perchè una magistratura politicizzati li aveva attaccati”. Senza quelle esclusioni – ha spiegato l’ex premier – poteva diminuire il nostro consenso”. Il Cavaliere ha poi ringraziato le persone “per avere rinunciato sponte propria” ad entrare nelle liste del partito.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico