Italia

Berlusconi: “Meglio votare il Pd che il centrino”

 ROMA. “Meglio i voti al Pd che ad un centrino”. Sulle prossime elezioni Silvio Berlusconi si appella ai moderati indecisi invitando a non disperdere il voto.

In un collegamento telefonico con il programma televisivo “Notizie oggi” in onda su Canale Italia torna spingere per riforme costituzionali che favoriscano la governabilità.

“Il messaggio più importante – ha sottolineato – è che si divenga consapevoli di quello che è successo in questi anni: è importante che il voto si concentri o nel Pd o nel Pdl, perché poi gli altri piccoli partiti agiscono non in funzione dell’interesse generale, ma per gli interessi del loro piccolo leader. Il bipolarismo è l’unica forma della democrazia compiuta. Io spero che i moderati si facciano consapevoli del fatto che i voti del centrino sono tutti voti che vanno a favore del Pd di Bersani o al partito di Vendola. Credo che non si possa votare per Monti se non su una base di simpatia personale, non vedo altri motivi. Spero che gli elettori scelgano la strada migliore, diano il voto direttamente al Partito democratico, piuttosto che sostenere il centrino di Fini, Casini e Monti”.
Berlusconi ha la ricetta “per evitare fenomeni scandalosi come quelli di cui si sono resi protagonisti Lusi, Fiorito e Penati”. È quella di “mettere in lista persone che hanno già soldi propri, che non hanno bisogno di arricchirsi con la politica”. “Servono persone – aggiunge – che sono protagonisti della vita civile e che stanno per sottoscrivere il patto per la riduzione del 50% dei componenti di Camera e Senato, e contemporaneamente il dimezzamento degli emolumenti, e una carriera parlamentare di massimo di due legislature per tutti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico