Italia

Anguillara, Federica morì per una miocardite

 ROMA. L’autopsia sul copro di Federica Mangiapelo, la 16enne ritrovata morta la mattina del 1novembre scorso sulla riva del lago di Bracciano mette un punto fermo almeno sulle cause della morte della giovane.

La giovaneè morta per una miocardite, una lesione in una zona ventricolare, probabilmente causata da un’infezione che nessuno avrebbe potuto scoprire in tempo.La ragazza, dunque, non era ne ubriaca ne drogata. Si è trattato di “cause naturali inerenti l’apparato cardiocircolatorio”.

I misteri su quella ultima notte di Federica, però, sono ancora tanti. Al momento, l’unico indagato è il fidanzato Marco Di Mauro, 22 anni, ma ha un senso solo tecnico essendo stato indagato subito dopo la scomparsa. La giovane quella sera, il 31 ottobre, uscì di casa dicendo al padre che sarebbe andata ad una festa di Halloween insieme al fidanzato.

ll ragazzo della giovane ha sempre detto diaverla lasciatadavanti a un supermercato intorno alle due, al centro del paese, a 5 chilometri dal punto in cui la ragazza sarebbe stata trovata morta. E questo, dopo l’ennesimo litigio. A confermare la sua versione, rilasciata più volte ai carabinieri di Bracciano, il racconto di un suo amico. Molti ancora gli interrogativi degli inquirenti.

Che è successo dalle due alle sei? Che ha fatto Marco in quelle ore?Sarebbe morta lo stesso Federica se non fosse stata da sola?Le indagini dovranno chiarire ancora molte cose:come ad esempio chi ha fatto sparire la sua borsa e il cellulare. E perchè alle 4 del mattino il fidanzato Marco avrebbe scritto su Facebook “Ti voglio sempre bene”?.

I genitori di Federica, fin dal primo momento, hanno sempre parlato agli inquirenti di quel rapporto burrascoso tra la figlia e il fidanzato fatto di tanti litigi per gelosia. Litigi continui e anche minacce, fino al punto che i genitori separati di Federica si decisero insieme a segnalarlo ai carabinieri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico