Esteri

Al Qaeda sequestra 41 persone: vendetta contro la Francia

 BAMAKO. Un gruppo legato ad Al Qaeda ha attaccato alle prime luci dell’alba di mercoledì il sito petrolifero algerino di In Amenas, nei pressi della frontiera con la Libia.

Due persone, un francese e un inglese sono rimasti uccisi. Secondo il quotidiano algerino el Watan, che cita non meglio specificate fonti della sicurezza, sono stati presi in ostaggio 41 stranieri, tra cui sette americani, due francesi, dei britannici e dei giapponesi.

A rivendicare il blitz, la Brigata di coloro che firmano con il sangue, appartenente al Consiglio della Shura dei mujahidin del nord del Mali e vicina ad Al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi). Il sequestro secondo i rapitori è “una vendetta nei confronti della Francia e dei Paesi che la sostengono”.

Secondo i giornali algerini da parte dei rapitori ci sarebbe la minaccia di uccidere gli ostaggi se non venisse consentito il libero transito dall’Algeria al Mali.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico