Cesa

Addio a Luigi Infelice, storico esponente socialista

Luigi InfeliceCESA. Il mondo politico cesano è in lutto per la morte del segretario cittadino del Psi Luigi Infelice,88 anni.

Da sempre impegnato in prima linea nel Partito Socialista, don Luigi è stato una vera e propria istituzione nella piccola comunità cesana che con tristezza ha accolto la notizia della sua scomparsa. Numerosi gli attestati di cordoglio.

Apartire dal Psi di Cesa, nella persona di Cesario Oliva, che ha affermato: “Don Luigi ci mancherà tanto. Mancheranno le sue opinioni, i suoi rimbrotti, le sue provocazioni. Sono molto dispiaciuto della sua scomparsa, abbiamo avuto nella vita molte cose in comune, molte memorie, gli stessi obiettivi”.

Il sindaco di Cesa, Cesario Liguori, afferma: “Con Luigi Infelice se ne va un pezzo di storia del nostro paese, scompare l’ultimo protagonista della vita politica di Cesa dal dopoguerra ad oggi, coerente nell’appartenenza e spesso coscienza critica della sinistra cesana. Per me scompare soprattutto un amico, spesso alleato politico di coalizione, sempre avversario di partito. Tante volte abbiamo collaborato, alcune volte abbiamo polemizzato, raramente ci siamo scontrati, ma sempre in reciproca buona fede ritenendolo necessario per l’interesse della collettività. Mai però abbiamo confuso i ruoli politici con i rapporti personali caratterizzati sempre da una profonda amicizia e da una grande stima. Luigi mancherà non solo a me, ma a tutta la comunità cesana”.

Anche dal Pd si esprimono condoglianze ai familiari, ricordando la figura di Infelice, in passato, negli anni ’60, amministratore comunale, da sempre sotto la bandiera del Partito Socialista. Attualmente ricopriva anche la carica di presidente della Commissione di Garanzia presso la Federazione di Caserta del Psi. “Il suo impegno politico è stato attivo sino all’ultimo, partecipando ad esempio alle primarie del centro sinistra tenutesi poche settimane fa”, affermano dal Pd e dal gruppo consiliare di opposizione “Progetto Democratico per Cesa” che proporrà, nel prossimo Consiglio comunale in programma la prossima settimana prossima, un minuto di silenzio.

Attorno alla famiglia si stinge anche l’associazione Labor Mentis: “Don Luigi Infelice è stata la prima persona che ha creduto nella nostra associazione e ci ha sempre sostenuti in qualsiasi iniziativa. Il nostro paese ha perso una grande figura di riferimento poiché ‘zio Luigi’ non era un politico in pensione ma era un protagonista ancora oggi della vita politica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico