Campania

Inchiesta rimborsi, nasce gruppo “Nessuno tocchi Nicola Caputo”

Nicola CaputoCASERTA. Su Facebook nasce un gruppo a difesa di Nicola Caputo, consigliere regionale campano del Pd e candidato alla Camera, coinvolto nell’inchiesta sui rimborsi alla Regione Campania.

“Nessuno tocchi Nicola Caputo” (link) è il nome della pagina creata sul social network contro quello che viene definito “un tentativo marchiano e pulcinellesco di delegittimazione di Caputo e del Partito Democratico casertano”.

“Le accuse – si legge in una nota del gruppo – sono innanzitutto minimali ed infamanti e soprattutto assolutamente false e tendenziose. I seimila democratici casertani che hanno votato Nicola Caputo alle primarie per i parlamentari (dove si è classificato primo) sono in questo momento tutti uniti e ferrati in sua difesa sicuri della sua onestà ed integrità, insieme anche alle tante altre migliaia di democratici casertani che hanno votato qualche altro candidato o che non sono potuti andare a votare e che stanno dimostrando ugualmente solidarietàe vicinanza al consigliere regionale”.

“Certi che questa storia finirà in una ‘bolla di sapone’ – concludono i sostenitori di Caputo – ci rimettiamo comunque alla magistratura verso la quale nutriamo massima fiducia. Chiediamo soltanto che i tempi siano ristretti al massimo per chiarire questi equivoci e che si ritorni subito ad una campagna elettorale sana e corretta, una campagna elettorale che porti il Pd ed il centrosinistra alla vittoria delle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, De Cristofaro respinge accuse su Eav, buche e luminarie: "Facciamo fatti nel rispetto delle norme" - https://t.co/Wn6kqhMTOC

Trentola Ducenta, trasferimento mercato: per opposizione c'è rischio sospensione e spreco denaro pubblico - https://t.co/77F2Pr6WGy

Aversa, cena di beneficenza alla Salumeria del Seggio con lo chef Gaetano Torrente - https://t.co/1MqrCe3HSz

Aversa, “La politica che serve”: incontro alla Maddalena di Millennials e associazioni https://t.co/eoHmUx4HAK

Condividi con un amico