Aversa

Fli, Mariniello candidato in Molise

Gianmario Mariniello AVERSA. C’è un altro aversano, oltre al professore Lucio Romano e all’avvocato Romilda Balivo, che ha concrete possibilità di sedere in Parlamento.

A decidere del suo futuro, però, non saremo noi campani, ma gli elettori del Molise, dove Gianmario Mariniello è candidato nelle fila di Fli subito dietro il presidente della Camera Gianfranco Fini. Mariniello, già consigliere comunale An/Pdl ad Aversa, traccia un excursus storico – emozionale del proprio percorso politico: “Quando nell’autunno del 1998 salii le scale per entrare nel circolo di An della mia città, nemmeno mi sfiorò l’idea di essere un giorno candidato a rappresentare la mia Nazione. Ricordo ancora quando firmai l’accettazione della candidatura a consigliere comunale: avevo i brividi, il partito chiese il mio impegno e io risposi “presente”. La stessa cosa che mi è accaduta qualche giorno fa, quandoFuturo e Libertà mi ha chiesto di candidarmi dopo il presidente Fini in Molise. L’altra volta dipendeva solo da me: c’erano le preferenze e grazie alla mia comunità entrai in consiglio comunale. Stavolta sarà molto più dura: in Molise dinanzi a me si prospetta un’avventura molto ardua. Ma sicuramente farò l’impossibile – insieme ai validissimi militanti e dirigenti molisani di Futuro e Libertà -perchél’impossibile accada”.

“Ho risposto “presente”–continua Mariniello – ancheperchélo devo agli straordinari ragazzi di Generazione Futuro, ai tanti sostenitori di Fli che ho incontrato in tutta Italia in questi ultimi due anni, alle tantissime persone che scrivevano a Generazione Italia quando ne ero il direttore:sono in debito con loro, sono in debito con chi – tra mille difficoltà – ha vissuto insieme a me una traversata nel deserto che sembra non debba finire mai.Sento il doveredi portare a Fli l’impegno, il contributo e il consenso dei tanti giovani che in questi due anni ci han messo la faccia in nome dei valori della Nazione, della Legalità e del Merito.A loro va il mio rispetto e la mia stima. Sarà entusiasmantecondividere questa battagliacon i tanti giovani amici – con i quali ho combattuto questa splendida e difficile avventura di Fli sin dal primo momento – candidati alla Camera dal nostro partito. Insieme, potremo far sentire la voce, il cuore e l’anima della generazione futuro, di chi sogna e combatte per costruire un Paese di cui poter andare fieri.E’ questo – secondo me – il fine ultimo del fare politica: poter un giorno guardare negli occhi tuo figlio e dirgli “ti ho lasciato un Paese migliore di come l’ho ricevuto in eredità”. Come dissi a Bari nell’aprile del 2011, “Si può vincere… Si può perdere… E’ la vita”. Maper vincere bisogna giocare la partita. E i militanti veri sono sempre in prima linea. Anche quando le missioni sembrano impossibili”. In bocca al lupo a Mariniello.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico