Trentola Ducenta

“Casette dell’acqua”, al via campagna informativa

 TRENTOLA DUCENTA. Il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, ha risposto al Bando della Provincia di Caserta che prevede l’assegnazione di contributi ai comuni per la riduzione della produzione dei rifiuti e l’incremento della raccolta differenziata.

Il progetto presentato contempla la realizzazione di due “Casette dell’acqua” e la promozione di adeguate campagne informative e formative.

“Considerato che in Italia – afferma Griffo – vi è un elevatissimo consumo pro capite di acqua minerale in bottiglie di plastica, il Pet, e che tale consumo, oltre a essere causa di inquinamento dovuto alla produzione delle bottiglie, incide notevolmente sul costo di smaltimento della materia plastica che inevitabilmente ricade sulle imposte a carico dei cittadini, abbiamo ritenuto opportuno adottare iniziative mirate a favorire un maggior utilizzo dell’acqua di rete. Da qui l’idea di realizzare due Casette dell’acqua che sono risultate molto utili ed utilizzate in tante città del nord e del centro Italia e che porteranno vantaggi sia di natura ecologica, legati alla riduzione di gas inquinanti derivanti dalla produzione di Pet che di natura economica in quanto i cittadini potranno azzerare la spesa per l’acquisto del prodotto potabile imbottigliato”.

“L’Amministrazione, – continua Griffo – a sua volta potrà riscontrare una riduzione dei costi di smaltimento delle materie plastiche che alla fine si tramuterà in un ulteriore risparmio per i cittadini sulla tassa da pagare per i rifiuti. Tutto ciò senza contare che si avranno vantaggi anche di ordine sociale in quanto le suddette casette potranno essere un punto d’incontro e di socializzazione come in passato avveniva per le fontanelle di paese. Unitamente alla realizzazione delle due Casette dell’acqua, il progetto prevede, per incentivare il compostaggio domestico la distribuzione gratuita di campane, a chiunque ne faccia richiesta, atte a contenere gli scarti alimentari compostabili e di giardinaggio, considerato che sul territorio comunale esistono numerose abitazioni private con giardini e terreni in grado di consentire un discreto espletamento di tale pratica”.

“Inoltre, – conclude Griffo – saranno avviate campagne informative, formative e di comunicazione con il coinvolgimento delle scuole per le quali saranno istituiti tre premi per l’elaborazione del miglior componimento, del miglior cartellone pubblicitario e della migliore composizione artistica ottenuta con il riutilizzo del materiale di scarto, e con il coinvolgimento dell’attività terziaria, attraverso la riduzione del carico contributivo per quelle aziende che provvederanno al recupero ed allo smaltimento diretto di carta, cartone, stoffa, legno ed altri materiali riciclabili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico