Teverola

Puc, appello dell’opposizione: “Evitiamo questo scempio”

 TEVEROLA. Nel nostro comune è in atto un fatto gravissimo: la stesura e l’adozione del Piano Urbanistico Comunale avvenuta in maniera completamente fuorilegge attraverso una violazione sistemica delle regole.

Questo Puc, se non annullato, porterà alla completa devastazione del territorio. La Comunità di Teverola non è stata per nulla interpellata e resa partecipe, se non in maniera fasulla, come l’ultima riunione farsa del 12 dicembre scorso.
All’incontro era presente solo l’allegra compagnia (in chiave tragico-comica), di fronte ad una platea con zero partecipanti. Il Puc è uno strumento che inciderà in maniera significativa e notevole non solo su un prossimo futuro ma, anche sulla qualità della vita di tutti i figli di Teverola.
Già da qualche decennio, a causa delle continue colate di cemento, Teverola ha perso notevolmente vivibilità e il Puc adottato si candida a completare il quadro di speculazioni a favore delle lobby. All’orizzonte si intravede uno scenario terrificante, dove l’interesse collettivo è stato completamente depennato dal programma dei lavori.
I consiglieri comunali del gruppo “Patto per Teverola” e del gruppo “Teverola Avanti” pertanto, rivolgono un appello al deputato Stefano Graziano, al consigliere regionale Nicola Caputo, ai consiglieri provinciali Francesco Bortone e Gennaro Caserta, a non restare spettatori dinanzi a questo stupro della nostra città ma, a rendersi promotori di ogni azione utile ad evitare questo scempio, nell’interesse del territorio Teverolese e di ogni suo abitante. Questo è il momento di indignarsi e non di rassegnarsi.

I consiglieri comunali del gruppo Patto per Teverola

Gennaro Melillo, Tommaso Barbato, Antonio Menale, Nicola Picone, Biagio Pezzella

I consiglieri comunali degl gruppo “Teverola Avanti”

Dario Di Matteo, Maurizio Vincenzo Di Chiara

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico