San Marcellino

Scuole, riattivati i riscaldamenti. Ma i genitori lamentano disagi

 SAN MARCELLINO. In seguito ad una verifica straordinaria degli impianti di riscaldamento, nei giorni 12, 13 e 14 dicembre tutte le scuole di San Marcellino, dalle materne alle medie, sono rimaste chiuse, in base ad una precisa ordinanza emessa dal primo cittadino Pasquale Carbone, …

… il quale fa sapere che ‘le scuole riprenderanno regolarmente sabato 15 dicembre’. Ad intervenire sulla questa anche l’Associazione Scuola Amica, attraverso il leader Alfonso Borzacchiello, il quale ci fa sapere: “Per quanto riguarda la possibilità di finire quanto prima i lavori di verifica degli impianti, ringraziamo il nostro sindaco, in quanto con il suo impegno personale si è dato molto da fare. Anche lo stesso prof. Bruno Fabozzi, nonché vicepreside della scuola media ‘L. Da Vinci’, va ringraziato per il suo impegno costante verso la scuola”.

Tuttavia, nonostante l’impegno profuso dall’attuale amministrazione comunale, bisogna guardare l’altro lato della medaglia, come ci fa notare lo stesso Borzacchiello: “Purtroppo, si tratta di disagi che non dovrebbero verificarsi, in quanti lavori del genere andrebbe fatti almeno nel mese di settembre, per trovare preparata la scuola nel momento critico meteorologico. Bisogna anche dire che, in conclusione, gli impegni assunti dal nostro sindaco, con il presidente ed il vicepresidente del consiglio di istituto, nonché con l’associazione Scuola Amica, li stiamo portando avanti risolvendo con gradualità i diversi disagi presenti nella scuola sammarcellinese. Per questo va il nostro sentito ringraziamento all’attuale amministrazione comunale”.

“Ne voglio approfittare – conclude il presidente di Scuola Amica – per augurare un sereno Natale ed un felice anno nuovo al primo cittadino, al parroco don Salvatore Verde, alla direttrice Zumbolo e a tutti i genitori e i cittadini di San Marcellino, con la speranza di viverlo facendo crescere la collaborazione di tutti, per fare in modo di affrontare con forza maggiore i diversi disagi che hanno portato questa crisi economica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico