Orta di Atella

Natale in musica alla “Stanzione”

 ORTA DI ATELLA. Lascuola “Stanzione” di Orta di Atella ha rivolto i suoi auguri di Buon Natale e Buon 2013 alle famiglie con musiche e cori natalizi.

Davanti alla sala gremita, hanno aperto lo spettacolo i bravissimi ragazzi del corso di strumento musicale preparati dai docenti Fabrizio Romano per il pianoforte, Dario Giordano per la chitarra, Maria Verde per il flauto e Fulvio Cusano per le percussioni, che si sono esibiti in musiche d’insieme natalizie e appartenenti al repertorio classico diretti dal professor Dario Giordano.

E’ seguita la corale preparata dai docenti Rosario Bergamo e Beatrice Maisto con i tradizionali canti natalizi. Il pubblico ha dimostrato di apprezzare molto l’intera manifestazione esprimendo alla dirigente Arcangela Del Prete e ai professori, parole entusiastiche e di incoraggiamento a proseguire con il proprio progetto formativo.

Nel suo discorso, a chiusura della manifestazione, la dirigente ha voluto ringraziare tutti i docenti e il personale non docente, per la professionalità e la passione con cui si dedicano al proprio lavoro, conseguendo i risultati a cui tutti hanno potuto assistere. Basti pensare che la corale è stata preparata in soli 15 giorni grazie a un lavoro che ha impegnato il professor Bergamo e la professoressa Maisto nelle ore libere senza alcuna incentivazione economica.

“Questi risultati sono possibili – ha dichiarato la dirigente Del Prete – solo quando si presta attenzione e ascolto ai ragazzi, alle loro difficoltà, alle loro paure, alle loro aspirazioni, cercando di favorire le loro attitudini e le loro inclinazioni, gratificandoli per ogni piccolo progresso e minimizzandone gli insuccessi, mettendo loro a disposizione opportune risorse e, se queste non esistono, inventandole”.

A questo proposito, la scuola, grazie alla generosità dei docenti e al lavoro dei genitori coordinati, come sempre, in modo impeccabile ed efficiente dalla dinamica presidentessa del Consiglio d’Istituto, Adelaide Mozzillo, ha potuto regalare un giorno in più di festa agli alunni meno fortunati che, nella sala convegni della scuola, hanno ricevuto doni e dolci direttamente da Babbo Natale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico