Orta di Atella

“Misteri aversani” al centro studi ‘Stanzione’

 ORTA DI ATELLA. L’8 dicembre, alle ore 18.30, il Centro Studi “Massimo Stanzione” di Orta di Atella presenterà il terzo appuntamento di “Histosophia”, dal titolo: “I Misteri Aversani”.

Ospite dell’evento l’avvocato Stefano Montone, vicedirettore di Telelibera Campania News, che con la sua telecamera è entrato nei luoghi sconosciuti di Aversa e dintorni, facendo emergere interessanti realtà, dando così nuova linfa vitale anche alle opere artistiche già ben note. Gli ostacoli posti dalla burocrazia non hanno scoraggiato il Nostro, che caparbiamente è riuscito a raccontare misteri irrisolti e a porre domande intriganti che aspettano ancora una risposta, sia sul piano storico che su quello amministrativo. Dal greco “mysterion” al latino “mysterium”, il mistero è da sempre una “cosa da tacere”.

Nell’antichità classica esso era legato ai soli iniziati delle sette religiose, come per i misteri eleusini, gli orfici e quelli mediorientali del dio Mitra. Lungo l’arco temporale il mistero ha avvolto sotto il suo manto protettivo varie forme di associazionismo, dai templari ai massoni, dai rosacroce alla P2. Durante il convegno avremo modo di assistere ad ipogei sconosciuti, a fosse comuni, a luoghi dell’inquisizione, ad architetture lasciate marcire come depositi di carcasse per computers e a quant’altro è rimasto nell’oblio delle nostre meravigliose terre dei “NoerdlichMaenner”.

Il mistero è una storia “in fieri” da narrare ai posteri, ed è solo nella sua volontà di potenza che esso è pronto a disvelare le sue verità. Scopo della serata sarà quello di dare nuovo impulso alla riscoperta dei nostri tesori e alla valorizzazione dei nostri beni culturali, punto di partenza per qualsivoglia amministrazione comunale dell’agro aversano. Come è consuetudine del centro culturale ortese, l’evento sarà audiovisibile via web grazie al partenariato con Atella Tv.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico