Orta di Atella

Incontri nazionali del cinema: si chiude la seconda edizione

Nella foto, Sandra Milo con il regista Angelo AntonucciORTA DI ATELLA. Si è conclusa sabato 1 dicembre, nella sala consiliare del Comune di Orta di Atella (in provincia di Caserta), la seconda edizione degli “Incontri Nazionali del Cinema” e “ il Premio Fabulae Atellanae per …”.

La rassegna, espressamente voluta dall’amministrazione comunale e dall’Assessorato allo Sport e Cultura, congiuntamente alla Commissione Cultura presieduta da Franco Pietrantonio, ha previsto una sezione cinematografica (affidata al regista Nicola Scorza, coadiuvato da Miriam Del Prete e Gaia Baldini), con la proiezione di pellicole edite e inedite e una sezione riservata al “Premio Fabulae Atellanae”, nel corso del quale, stasera verranno assegnati riconoscimenti a personalità eminenti del mondo della comunicazione, dello spettacolo, della cultura e della politica.

Dopo il Premio Fabulae Atellanae alla Carriera che è stato conferito ieri pomeriggio a Sergio Zavoli, saranno premiati stasera (ore 19.30): Raffaele Auriemma per il Giornalismo sportivo; Enzo Avitabile per la Musica leggera; Antonio Bassolino per la Politica, il Presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino per il Giornalismo; Michael Maloney per il Teatro; Sandra Milo per la Carriera; Teresa Naldi per le Attività produttive; Andrea Occhipinti per i 25 anni della Lucky Red, distribuzione cinematografica; Renato Scarpa per il cinema e Daniela Schiarini per la Cultura.

“In un tempo come questo, in cui – sottolinea il sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio – la gente si sente lontana dalla pubblica amministrazione, una manifestazione come questa tende ad avvicinare ad essa la comunità intera. Inoltre rappresenta un arricchimento culturale per ognuno di noi. Sono convinto che la rassegna crescerà anno dopo anno, diventando un punto di riferimento, sempre maggiore, nel panorama artistico e culturale del nostro territorio”.

“Sono molto soddisfatto – aggiunge l’assessore comunale alla Cultura, Eduardo Indaco – di come sia andata questa seconda edizione. Abbiamo registrato una maggiore curiosità e sensibilità da parte degli spettatori. Stasera, poi, per il gran finale Enzo Avitabile presenterà il lavoro che lo vede protagonista e che è stato presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. La platea potrà assaporare tre minuti del docufilm firmato dal Premio Oscar Jonathan Demme (il regista de Il Silenzio degli Innocenti), dal titolo Enzo Avitabile music life”.

“La seconda edizione degli “Incontri Nazionali del Cinema di Orta” – prosegue il direttore artistico Nicola Scorza – germoglia nella terra del teatro antico: Orta di Atella è il luogo dove ebbero origine le Fabulae Atellanae – antesignane del teatro moderno. Questo lo spirito che ci ha mosso nell’organizzare questa manifestazione: il prendere spunto dall’antica tradizione teatrale. La rassegna, quindi, fonda la sua forza sul binomio Teatro & Cinema, a voler onorare la prima e autentica rappresentazione dal vero di maschere caricaturali che davano la voce alla commedia popolare. L’evento ha previsto la proiezione di prestigiosi progetti dove il Cinema e il Teatro si intersecano vicendevolmente. Inoltre, ci sembrava importante presentare anche film realizzati sul territorio, ma con una prospettiva differente, evitando luoghi comuni e banali generalizzazioni. La zona dell’hinterland napoletano, culla per anni di arte e di cultura, vive una condizione di degrado civile. Attraverso questi incontri – conclude Scorza – ci siamo proposti di sovvertire quell’atteggiamento di abbandono che pervade gli abitanti di questi posti, proponendo loro un’alternativa ideologica. Questa rassegna di film nasce per autografare le pellicole attraverso un’approfondita chiacchierata tra i registi e i protagonisti dei film ed un pubblico assetato di storie ed emozioni”.

Nella foto, Sandra Milo con il regista Angelo Antonucci

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico