Italia

Partorisce e abbandona il figlio in un fast food

 ROMA. Abbandona il figlio, appena partorito, nel bagno di un Mc Donald’s: ricercata dalla polizia la madre.

La scoperta è avvenuta nella notte di venerdì mentre al Mc Donald’s dell’Eur stavano facendo le pulizie. Un addetto del fast food è entrato nel bagno e ha visto qualcosa di insolito nel water: un neonato, un maschietto, ancora vivo. Immediatamente è stato dato l’allarme.

Il neonato è stato portato all’ospedale Sant’Eugenio dove i medici si sono presi cura di lui. Subito dopo è cominciata la ricerca della madre che ha abbandonato il piccolo, molto probabilmente la donna ha partorito nel bagno del Mc Donald’s.Tutto è succeso poco dopo la mezzanotte, in piazza Don Luigi Sturzo, non lontano dal Palazzo della Civiltà del Lavoro. A quell’ora ci sono poche persone all’interno del Mc Donald’s, ma il destino vuole che un addetto delle pulizie vada in bagno e si accorga del neonato lasciato nel water.

La polizia ha interrogato i dipendenti del fast food e molti clienti, cercando di scoprire se qualcuno abbia notato la donna: una ricerca molto ardua, anche perché all’interno del fast food all’Eur passano molte persone. Nel bagno del locale sono stati trovati fazzolettini, tracce di sangue e il cordone ombelicale. Indizi che fanno pensare che il bambino sia stato partorito proprio nel McDonald’s.

Gli agenti hanno anche visionato i filmati della videosorveglianza per trovare una traccia della sconosciuta, ricercata anche con una vasta battuta in tutta la zona dell’Eur e di Roma Sud. Indagini sono in corso anche negli ambienti della prostituzione. Non appena la segnalazione del ritrovamento del bimbo è giunta in Questura è subito partita una gara di solidarietà per portare soccorso al neonato.

Non si esclude che la donna che l’ha partorito abbia pensato che fosse morto e che per questo l’abbia abbandonato, fuggendo subito dopo. Anche per questo motivo la polizia ha controllato i pronto soccorso di alcuni ospedali dove la madre potrebbe aver chiesto aiuto perché vittima di una forte emorragia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico