Italia

Morta la mamma di Niky, il bimbo costretto a vivere sul mare

 GAETA. È morta sabato sera, a Gaeta, a bordo dell’imbarcazione “Walkirye”, ormeggiata presso la scuola nautica della Guardia di Finanza, Paola Ida Giacotto, mamma di Niky, ilbambino costretto da una particolare forma di asma a vivere sul mare.

La storia di Paola, del marito e di quel figlio che è costretto a girare di porto in porto per cambiare continuamente clima, ha commosso l’Italia quando è stata resa nota, all’inizio degli anni 2000. La vicenda è diventata anche un film per la tv.

Quando i genitori, originari della provincia di Novara, si sono accorti che il loro bimbo malato di asma poteva salvarsi e vivere meglio a contatto con il mare, infatti, hanno abbandonato la loro attività e costruito in giardino, con l’aiuto dei cognati, la barca sulla quale hanno deciso di vivere. Inizialmente trasportando turisti stranieri fino all’isola d’Elba e poi alternando soste nei porti nei quali opera la Guardia di Finanza, che fornisce agli occupanti della barca una speciale assistenza attraverso i suoi reparti navali.

Niky ha frequentato la scuola (frequenta il liceo scientifico di Salerno “Francesco Severi”) grazie a un costante collegamento a distanza con le sue insegnanti e i compagni di classe, riuscendo sempre al meglio. La signora, secondo quanto riferisce la Finanza, era malata da tempo. E’ stata allestita una camera ardente nei locali della caserma “Bausan” di Gaeta che sarà aperta dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. I funerali dovrebbero tenersi lunedì.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico