Italia

Marò, Di Paola: “Stanno bene, la Corte ci darà ragione”

 ROMA. Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due marò arrestati in India per l’uccisione di due pescatori e attualmente in libertà vigilata, ”stanno bene e sono sempre più ansiosi via via che si avvicina il giudizio della Corte suprema indiana”.

Lo ha detto il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, intervenendo sabato mattina, a Livorno, al giuramento degli allievi dell’Accademia navale.”Sono fiducioso – ha aggiunto – comunque che la corte riconoscerà il diritto internazionale che dice che spetta a noi giudicare i nostri militari. Li ho sentiti oggi vi porto i loro saluti. Li ho sentiti oggi, vi porto i loro saluti”.

Sono circa 200 gli allievi dell’Accademia (110 di prima classecorsinormali, 82 corso Aufp e 2 del corso Aupc) che hanno giurato davanti al ministro, a sua volta allievo dell’Accademia di Livorno dove entrò nel 1963, al capo di stato maggiore della Difesa, generale Biagio Abrate, e alle autorità cittadine. Durante la cerimonia l’ispettore delle Scuole della Marina militare, Gerald Talarico, ha ricordato ”l’ingiusto trattenimento dei due marò in India”. Poi ha preso la parola il ministro, che ha detto: “Voi siete un brand del made in Italy, forse uno dei più prestigiosi, con le nostre navi portate assistenza, sicurezza e aiuti nel mondo e il tricolore non lo ammainerete mai come non lo hanno ammainato con la loro determinazione Salvatore Girolamo e Massimiliano Latorre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico