Italia

Formigoni: “In Lombardia non c’è Batman”

 MILANO. “Batman non c’è in Lombardi”. E’ così che ha risposto ai giornalisti Roberto Formigoni in merito all’inchiesta sui rimborsi.

Arrivando al Pirellone a un convegno nell’ambito delle celebrazione dell’editto di Milano, Formigoni ha tenuto ad osservare «due cose» sull’inchiesta sui rimborsi. “La prima – ha detto – è che mi stupisce che siano soltanto alcuni gruppi, visto che le regole sono uguali per tutti”.

“La seconda cosa – ha concluso il governatore – è che in Lombardia le regole sono molto chiare, nette e del tutto diverse da quelle vigenti in altre Regioni: credo proprio che i nostri gruppi abbiamo rispettato fino in fondo le regole”.

“Per parte nostra siamo certi che le risorse sono state impiegate secondo le modalità previste dalla legge”, scrivono, in una nota congiunta, i capigruppo in Consiglio regionale lombardo di Pd, Idv e Sel, Luca Gaffuri, Stefano Zamponi e Chiara Cremonesi.

“Abbiamo ricevuto questa mattina – spiegano – la richiesta di mettere a disposizione per la consultazione la documentazione relativa alle spese sostenute dai nostri gruppi politici in Regione dal 2008 ad oggi per rappresentanza, comunicazione, consulenze e collaborazioni”. “La stessa richiesta è stata avanzata contestualmente agli altri gruppi di minoranza, a tutti gli assessorati e agli uffici di Formigoni” Intanto, Pd, Sel e Idv chiedono ai magistrati di Milano che stanno indagando sulla vicenda che “rapidamente verifichino le modalità di utilizzo delle risorse a disposizione dei gruppi e degli altri soggetti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico