Italia

10mila euro di multa per un’offesa su Youtube

 VENEZIA. L’ha aveva definita una “prostituta” con un video fatto circolare su Youtube: adesso il 21enne autore della bravata è stato condannato al pagamento di una multa di 10mila euro.

Protagonisti due ragazzi e il web, che diviene sempre più il contenitore di quello che accade nella vita privata. Questa volta al centro della vicenda un video, fatto circolare in rete, precisamente sul portale Youtube, che ha screditato l’immagine di una ragazza.

La destinataria del complimento non tanto cortese non ha accettato né lasciato passare quel commento e si rivolta al Tribunale di Venezia, ottenendo la condanna del responsabile al pagamento di 10 mila euro per i danni provocati.

In più il giudice Irene Casonha disposto che il ragazzo, che ha 21 anni e risiede a Noale, versi 750 euro di multa e 1800 euro di spese legali. I fatti, come riportano i giorni locali, risalgono al settembre 2009.

Il ragazzo, pare per motivi legati alla gelosia, decise di pubblicare su Internet un video per “mandare a quel paese” alcune persone, tra cui la giovane, all’epoca minorenne. A portare sulle tracce del responsabile sono stati alcuni elementi ritenuti dal giudice incontrovertibili, come il nickname utilizzato e il fatto che il giovane avesse il più occasioni ammesso di essere l’autore della bravata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico