Home

Shakhtar, Lucescu: “Juve più motivata”

LucescuSi avvicina la sfida più importante della stagione della Juventus. Contro lo Shakhtar c’è in gioco la Champions League, riacciuffata in extremis grazie alla batosta rifilata al Chelsea dell’ormai ex Di Matteo.

E’ il momento di fare il salto di qualità anche in Europa, di tornare a scrivere pagine importanti di colore bianconero.Gli ucraini, dal canto loro, non hanno nulla da perdere. Il mix di fantasia e velocità garantito dai brasiliani in rosa può permettere a Mircea Lucescu di guardare con serenità alla partita con la Vecchia Signora, con nessuna intenzione di fare il classico “biscotto”, come riporta Tuttosport.com: “Lo Shakhtar va sempre in campo per vincere – dice l’allenatore- . Se poi mercoledì finirà in pareggio, vorrà dire che era destino. Lasciamo perdere i biscotti”.

In campo sarà guerra? “No, immagino che prevarrà la prudenza da una parte e dall’altra, proprio perché teniamo tutti al risultato”.

Gli ucraini sono all’ultima uscita stagionale e Lucescu è consapevole del fatto che la squadra accusi un po’ di stanchezza: “Sicuramente un po’ di fatica iniziamo a sentirla. Tutti pensano alle vacanze, soprattutto i brasiliani che non vedono l’ora di tornare a casa, dove troveranno l’estate. Ma anche loro tengono all’immagine”.

La Juventus ha comunque un qualcosa in più: “Come motivazione ci basta il fatto di giocare contro la Juve, i grandi giocatori vivono di questi confronti. Poi, parlando di motivazioni, è evidente che la Juve ne ha di più.Comunque Penso che giocare con la mente libera ti può anche mettere nella condizione di fare cose che altrimenti non ti riescono”.

Impressioni su Pogba?: “L’impressione è di trovarmi davanti a un grandissimo. A condizione che la testa lo supporti, che non si conceda atteggiamenti alla Balotelli. Pogba però ha la fortuna di giocare nella Juve, un club che non ha mai ammesso certi atteggiamenti e che ti porta a puntare solo alla vittoria”.Lucescu ha un sogno: “Fatemi mettere Pirlo accanto a Fernandinho e vi divertirete”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico