Gricignano

Gricignano: non basta un super De Rosa, 1-1 con la Sannicolese

 GRICIGNANO. Continua il momento poco felice dell’Asd Gricignano Calcio anche nella quinta giornata del campionato provinciale di terza categoria, girone A.

Dopo il pareggio per 1-1 ricco di nervosismo, ottenuto sul campo del Villa Literno, i verdazzurri non riescono ad aggiudicarsi i tre punti nemmeno con la Real Sannicolese, rischiando addirittura la beffa alla luce del vantaggio ospite firmato Esposito.

FORMAZIONI. Allo stadio comunale di Gricignano di Aversa, in via Falciano, c’è una grande affluenza di pubblico, a testimoniare la vicinanza del paese alle vicende della sua compagine calcistica. L’assenza pesantissima di Biondi, per squalifica, è il nodo più grande che Francesco Esposito deve sciogliere prima dell’inizio della gara. Nel 4-4-2 di partenza Silvestri prende il posto di Tirozzi tra i pali; Natale e Migliaccio agiscono sulle fasce puntando sulla sicurezza garantita da Dello Margio e Belladonna; Cusano e Mariniello sono “braccio e mente” del centrocampo, che è completato da Maurizio Esposito e De Luise; in attacco Di Domenico fa coppia con l’evanescente Antonio De Rosa. La panchina è composta da Turco, Capoluongo, Fabozzo, Santagata, Scutellaro e De Cicco. La Real Sannicolese è squadra giovane e di qualità. L’allenatore, Giovanni Ciavattone, è parte integrante di un progetto importante, che mira ad arrivare in alto in pochi anni. Il tecnico della squadra in trasferta schiera un 4-4-2 che vede Pascariello tra i pali; la linea difensiva è composta da Gallo, Ventrone, Anemola e Vivenzio; La qualità di D’Aurino supporta quella di Esposito, mentre Vitorno e Posillipo si muovono sulla fasce; Russo è pronto a garantire profondità alla squadra, mentre il tocco di fantasia lo garantisce il giovane Da Cruz, con i suoi movimenti veloci. Carozza, Natale, Donato, Di laura, Stefanizzi e Pino si siedono comodamente in panchina.

ARBITRO. Il direttore di gara è Giuseppe Pagano della sezione di Caserta.

VIDEO

PRIMO TEMPO.

Un campo in ottime condizioni è il palcoscenico adatto per una partita di vertice. Gli ospiti lavorano molto sulla linea mediana, creando una vera e proprio ragnatela per “attanagliare” i perni principali del gioco del Gricignano. Al 5’ Cusano avvia un’azione pericolosissima: il lancio lungo trova Di Domenico che, subito, con grande abilità, lascia per Esposito, il destro del numero 10 costringe ad una bella parata di reni Pascariello. Non si assiste ad una bella partita, le squadre si studiano, non cedendo metri. Esposito è al centro delle manovre del Gricignano, ma sbaglia spesso, non sembra totalmente in giornata e ne dà prova al 22’ quando la sua punizione dal versante sinistro dall’area di rigore termina alta. Mariniello ci prova da lontano, al 25’, senza trovare fortuna. La Sannicolese si affaccia in avanti, al 26’, e lo fa pericolosamente: Gennaro Esposito si libera bene e conclude a botta sicura, Silvestri ci mette una pezza e devìa in angolo. Di Domenico tenta di scuotere i suoi, cercando di sfondare il muro difensivo avversario, ma manca la concretizzazione. Mariniello, al 37’, prova il destro da lontanissimo, Pascariello c’è. Quando sembra che il primo tempo debba finire così, ecco la doccia fredda per il Gricignano al 39’: Da Cruz usa la sua fantasia servendo con una grande giocata Russo sulla fascia destra, il cross è al bacio per Esposito, che di testa anticipa tutti e mette alle spalle di Silvestri. Gli ospiti conducono per 0-1. Il Gricignano non ci sta: Mariniello, ancora lui, prova una staffilata da 25 metri, Pascariello è costretto ad intervenire. Russo si becca il giallo per fallo continuato. La rabbia non può che sfociare in un goal: De Rosa, al 45’, sfrutta una sponda e mette nell’angolino basso. Per l’ex Cancello ed Arnone è il primo goal stagionale, ma, soprattutto, il goal che vale il pareggio. 1-1 è anche il risultato finale dei primi 45’.

SECONDO TEMPO. Le due formazioni sono determinate ed entrano in campo con un piglio diverso. Al 51’ il tentativo di Marco De Luisesfila di poco a lato, ma è al 56’ che i padroni di casa si divorano un goal praticamente fatto: Belladonna, sull’angolo dalla destra, riceve palla e prova la conclusione da pochi metri, Pascariello di riflesso respinge male servendo ancora il centrale del Gricignano, il quale, però, spara alle stelle. Il talento Da Cruz dà vita a giocate di classe. Un giocatore davvero interessante, che può, di certo, ambire a categorie superiori. E’ proprio il sudamericano a staccare di testa su cross dalla destra al 67’, costringendo Silvestri a rifugiarsi in angolo. Ventrone rimedia il giallo, mentre tra le fila del Gricignano si registra il primo cambio: Migliaccio lascia il posto a Capoluongo. Al 71’ De Luise sfrutta una punizione di Esposito provando la “zampata” vincente, il tentativo va sul fondo. Gli uomini di Esposito dominano il gioco ed al 75’ Di Domenico, liberatosi con caparbietà, sfiora di poco il palo col diagonale. Curioso il caso di Pascarielllo che prova un paio di parate plastiche letteralmente inutili, avrebbe potuto evitarle? Nel dubbio De Rosa abbandona il campo per Fabozzo, così come Pascariello per Carozza.Occasionissima per i verdazzurri all’82’: Esposito ci prova su punizione, la palla sbuca rimbalzando dinanzi a Carozza, il portiere smanaccio dando la sfera a Belladonna, che mette ancora alto. Francesco Esposito si dispera in panchina. A testa bassa il Gricignano attacca, senza trovare la via della rete. Entrano Natale e Donato per D’Aurino e Vitondo. Non c’è più niente da fare, la partita termina 1-1.

ALLENATORI. Giovanni Ciavattone, allenatore della Sannicolese, è soddisfatto: “Bel pareggio e bella partita. Entrambe le squadre hanno giocato con grinta dando vita a fraseggi di gioco di qualità. Faccio i complimenti al Gricignano, che combatterà con coi per la conquista del vertice”. A Francesco Esposito, invece, non va giù il risultato: “Un buon punto fatto con una buona compagine. La palla non è voluta entrare, abbiamo tirato molto. La delusione c’è per il risultato, per quanto creato. Sono arrivati poche volte ai 16 metri e sono riuscirti a concretizzare. Malgrado questo posso dire che noi ci siamo e ci saremo fino in fondo”.

COMMENTO. Cosa non ha funzionato questa volta nei meccanismi Gricignano? Analizzando il gioco espresso risulta assai complesso trovare una pecca nella prova dei padroni di casa. Tante conclusioni e tanto fraseggio a centrocampo; è forse la cattiveria negli ultimi 16 metri che manca? O più semplicemente l’assenza di Biondi si è fatta sentire?. Alla Sannicolese va il merito di aver impostato il gioco ed aver creato delle buone opportunità per passare in vantaggio. Da Cruz è il talento assoluto. Nei prossimi anni ne potremmo sentir parlare bene.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico