Cesa

Rifiuti, il Comune presenta progetti ecosostenibili

 CESA. In occasione del bando provinciale per l’assegnazione di contributi ai Comuni per la riduzione dei rifiuti e l’incremento della raccolta differenziata, il comune di Cesa ha presentato una richiesta di finanziamento per la realizzazione di una “Casa dell’Acqua” e dei progetti “Eco-euro”, “Eco-shop”, ed “Eco-feste”.

Le “case dell’acqua”, presenti da qualche anno in molti comuni del centro-nord,sono impianti per la produzione e la distribuzione ai cittadini di acqua naturale e gassata. Il progetto, prevede la realizzazione di una struttura composta da un locale chiuso dove verranno custodite le apparecchiature produttive, le bombole di CO2 e l´impianto di refrigerazione e di una zona aperta per i cittadini dove verrà erogata e distribuita l´acqua naturale, gassata e refrigerata.

Esse permettono innanzitutto una diminuzione del materiale plastico da smaltire. Se ipotizziamo per un Comune come Cesa una erogazione giornaliera di 600 litri di acqua dall’erogatore pubblico possiamo calcolare di risparmiare all’anno 146.000 bottiglie di acqua in Pet e sull’utilizzo di 10 Tir adibiti al trasporto di minerale in bottiglia. Inoltre vi sarà sicuramente un risparmio economico per le famiglie che se ne serviranno.

Considerando un consumo medio di 1000 litri all’anno per una famiglia di 3 persone e il prezzo medio di 25 centesimi per litro di alcune acque minerali in commercio, la spesa per l’acqua minerale è di circa 250 euro all’anno.

Il progetto “Eco-euro” prevede una sorta di moneta locale da utilizzare nel circuito delle cartolibrerie locali per l’acquisto di materiale didattico per gli alunni delle elementari che realizzeranno con l’aiuto delle famiglie, azioni virtuose in materia di differenziazione dei rifiuti.

Il progetto “Eco-feste” prevede la regolamentazione, con minor produzione di rifiuti e contemporanea raccolta differenziata, di tutte le feste, sagre, manifestazioni ed eventi di carattere pubblico con somministrazione di cibi e bevande. Il Comune metterà a disposizione delle associazioni che durante l’anno organizzeranno “Eco-feste”, la fornitura di stoviglie in materiale biodegradabile.

Il progetto “Eco-shop”, infine, prevede una campagna di sensibilizzazione delle famiglie e la distribuzione di eco shopper (contenitori per la spesa) riutilizzabili o ecocompatibili. A tal proposito, il sindaco Cesario Liguori commenta: “Con questi progetti intendiamo da un lato mettere in campo iniziative di sensibilizzazione della popolazione alla diminuzione della produzione di rifiuti e di stimolo alla differenziata, dall’altro a creare occasioni reali di risparmio per i cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico