Caserta

Un superpoliziotto a capo della vigilanza privata “Terra di Lavoro”

 CASERTA. Cambio al vertice della “Terra di Lavoro”. L’ex questore Natale Argirò, ora direttore dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità della Provincia di Caserta, …

… è il nuovo presidente e amministratore delegato della società di vigilanza privata, che conta oltre 300 guardie giurate alle proprie dipendenze.

Argirò, già generale della Polizia Stradale, è stato questore di Benevento, Reggio Emilia e Trieste, concludendo la sua brillante carriera come dirigente generale di pubblica sicurezza a Roma presso il Ministero dell’Interno e la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

E’ stato “reclutato” dal Cda della “Terra di Lavoro” per rilanciare l’Istituto di vigilanza che opera nei servizi di trasporto valori, pattugliamento – radio allarme e vigilanza fissa di obiettivi sensibili quali sedi distaccate della Pubblica amministrazione, Enti locali e importanti realtà produttive della provincia di Caserta e dei territori limitrofi.

“Sono convinto – ha affermato Argirò all’atto del suo insediamento – che la società continuerà anche sotto la mia presidenza ad essere un punto di riferimento per la sicurezza del territorio, possedendo i requisiti, le competenze e le professionalità richieste per ben operare”.

Il nuovo presidente della “Terra di Lavoro” ha nominato la dott.-commercialista Emanuela Crisci direttore tecnico gestionale che dovrà collaborare con lui nel segno della modernità e della professionalità. “Sto già lavorando – ha annunciato Argirò – all’organizzazione di una “tavola rotonda” per una riflessione sulle nuove norme che regolano la materia della vigilanza privata cui saranno invitati i rappresentanti delle Istituzioni, dell’Università, degli Enti pubblici e privati e degli operatori del settore provenienti anche da altre parti d’Italia”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

False denunce all'Anagrafe per avere dati cittadini: arrestato 30enne di Orta di Atella - https://t.co/8CcQWFnCzh

Gli “esorcismi” di Don Michele Barone: trasferito in un altro carcere dopo minacce di morte https://t.co/gSMvaN7Bfu

Blond’s Trip, festival internazionale al Casale di Teverolaccio https://t.co/Y9c2dAsvie

Gli "esorcismi" di Don Michele Barone: trasferito in un altro carcere dopo minacce di morte - https://t.co/7bJtmhzbex

Condividi con un amico