Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Il Questore Gualtieri incontra gli studenti casalesi

 CASAL DI PRINCIPE. Scambio di auguri per fino anno tra il questore di Caserta Giuseppe Gualtieri ed il mondo della scuola.

E’ stato l’Istituto Tecnico Commerciale Guido Carli di Casal di Principe, ad incontrare nella mattinata di ieri il massimo responsabile dell’ordine pubblico in provincia in un confronto organizzato dal Centro Studi ed alta formazione Maestri del lavoro d’Italia diretto da Mauro Nemesio Rossi. Tema della conversazione: “Compiti e ruoli istituzionali della polizia di Stato”.

Ma alunni e docenti sono andati oltre riempiendo di contenuto la mattinata. Infatti sotto la guida dei docenti: Faraone Anna Maria, Lionardo Zagaria, Giuseppina Griffo ed Anna Maria Verde, gli studenti Alessia Puocci, Antonio Cripino ed Alessandra Petrozza hanno letto un brano di Ferdinando Russo riportante alcuni fatti risalenti al primo grande processo della storia contro camorra napoletana riguardante il caso Cuocolo.

Una introduzione molto significativa che ha dato l’occasione al questore di Caserta, di fare un percorso storico nelle mafie dell’Italia meridionale, che citate fin dall’epoca romana, hanno trovato la loro origine leggendaria nell’isola di Favignana dove venivano confinati i malavitosi ed anche tre cavalieri, uno spagnolo, uno napoletano e uno siciliano che giocavano a zecchinetto fra loro, mentre i loro scudieri facevano i servizi e la guardia. Fecero un patto da dove ebbero origine: la mafia, la ndrangheta e la camorra.

A fare gli onori di casa è stata la dirigente scolastica Emilia Trasacco, che ha ringraziato il questore della vista e dell’incitamento che ha dato ai suoi studenti ad essere portatori nella società di messaggi positivi. La conversazione si è protratta per oltre due ore affrontando: i compiti ed il ruolo istituzionale delle polizia di stato, lo sforzo per dare ai cittadini la sicurezza in senso lato, l’efficacia della tolleranza zero, introdotta per la prima volta da sindaco di New York Giuliano nel 1982 e che oggi viene applicata attraverso un forte coordinamento con le istituzioni locali anche nei comuni italiani.

Alla fine dell’incontro il questore ha detto agli studenti: “Siate voi i portatori dei miei più sinceri auguri di un buon Natale e felice anno nuovo alle vostre famiglie.Nel consegnarvi questo messaggio lo estendo agli studenti, ai docenti, ai dirigenti scolastici ed al personale Ata di tutte le scuola delle nostra provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico