Carinaro

Spaccatura nel Pd, Masi: “Gli ex Gd? Sostanza zero”

 CARINARO. Il gruppo dei Giovani democratici di Carinaro lascia il Partito Democratico. La motivazione: un partito troppo “filo-masiano” e privo di interesse ed iniziative sul territorio.

“Abbiamo preferito aspettare le primarie del centrosinistra e per rispettare il lavoro di tanti volontari che hanno permesso la realizzazione di questo grande evento di partecipazione democratica per annunciare alla cittadinanza la fine del nostro percorso politico nei Gd e nel Pd”, scrivono gli ormai ex Gd in una nota.

“Riteniamo opportuno continuare il nostro lavoro sul territorio in un nuovo soggetto politico che a breve presenteremo e che sarà formato da molti giovani” e rincarano la dose: “Dopo l’elezione dell’attuale segretario (fratello del sindaco Mario Masi) avvenuta nel maggio 2001, il Pd carinarese si è trasformato in un ufficio stampa del sindaco e le poche iniziative del circolo sono state organizzate da noi Gd (varie raccolte firme, dibattiti, convegni). A questo tipo di fare politica noi non ci stiamo e per questo motivo che da oggi iniziamo un nuovo percorso sperando di coinvolgere tante persone”.

E il primo cittadino risponde rilanciando le accuse al mittente: “Non ho mai visto giovani nel nostro partito”, dichiara. “In tre anni abbiamo organizzato più iniziative noi che loro”, incalza Masi. “E’ la prima volta che sento queste cose, perché non sono venuti nella nostra sede per un dialogo aperto e costruttivo?”. “Tra 18 mesi – conclude il sindaco – volgerà a termine il mio mandato e sarò io stesso a farmi promotore di un ricambio generazionale, ma Carinaro ha bisogno di giovani volenterosi, disposti ad impegnarsi veramente delle problematiche del territorio. Di giovani affetti da manie di protagonismo, ma sostanza zero, non sappiamo che farcene”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico